Gentiloni arriva al Raj Ghat in ciabatte. Per non offendere Modi



30 ottobre 2017,17:15

Rilanciare l'amicizia e gli investimenti tra Italia ed India nel settantesimo anniversario dall'inizio delle relazioni diplomatiche: è questo lo spirito con cui il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha salutato il primo ministro indiano, Narendra Modi. "Si tratta di una grande opportunità - sono state le parole di Gentiloni al termine della visita al Rashtrapati Bhavan, il palazzo presidenziale - per rilanciare questa amicizia. Italia e India sono Paesi culla di due grandi civiltà e il prossimo anno ricorre il settantesimo anniversario dell'inizio delle relazioni diplomatiche". L'obiettivo comune, ha aggiunto Gentiloni, è "essere più forti insieme implementando gli investimenti nei nostri Paesi", cooperando per "sconfiggere il terrorismo internazionale e fronteggiare il cambiamento climatico"



30 ottobre 2017,17:15

Rilanciare l'amicizia e gli investimenti tra Italia ed India nel settantesimo anniversario dall'inizio delle relazioni diplomatiche: è questo lo spirito con cui il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha salutato il primo ministro indiano, Narendra Modi. "Si tratta di una grande opportunità - sono state le parole di Gentiloni al termine della visita al Rashtrapati Bhavan, il palazzo presidenziale - per rilanciare questa amicizia. Italia e India sono Paesi culla di due grandi civiltà e il prossimo anno ricorre il settantesimo anniversario dell'inizio delle relazioni diplomatiche". L'obiettivo comune, ha aggiunto Gentiloni, è "essere più forti insieme implementando gli investimenti nei nostri Paesi", cooperando per "sconfiggere il terrorismo internazionale e fronteggiare il cambiamento climatico"