"Ci hanno detto che Charlie non può essere trasferito per motivi legali"

"Ci hanno detto che Charlie non può essere trasferito per motivi legali"

04 luglio 2017, 18:49
"Sono stata contattata dalla mamma di Charlie Gard, una signora molto determinata, che mi ha chiesto di verificare la possibilità che questa cura venga fatta, i nostri medici stanno approfondendo questa possibilità. Però l'ospedale ci ha detto che il board per motivi legali non può trasferire il bambino da noi". Così Mariella Enoc, presidente dell'ospedale Bambino Gesù, a margine della presentazione della relazione sanitaria e scientifica del nosocomio romano, in merito al caso del bimbo inglese di dieci mesi ricoverato al Great Ormond Street Hospital di Londra e affetto da una rarissima sindrome (per il quale un giudice ha già disposto la cessazione dell'assistenza farmacologica e lo spegnimento dei macchinari che lo tengono in vita, spegnimento ancora sospeso). "E' difficile dire se c'è accanimento terapeutico o no - ha aggiunto Enoc - mi astengo da ogni giudizio, dico solo che noi possiamo accogliere qui il bambino e accompagnarlo come ci ha chiesto la mamma. Ma il board dell'ospedale di Londra dice che non si può". (Video di Alessandro Guarasci)