Spari a Roma, Bortuzzo resta in prognosi riservata: non ci sono segni di ripresa degli arti inferiori



04 febbraio 2019,14:58

 

Manuel Bortuzzo, promessa del nuoto azzurro ferito da un colpo di pistola l'altra notte a Roma per uno scambio di persona, resta in prognosi riservata. Ricoverato al San Camillo di Roma, nella giornata di ieri è stato sottoposto ad un doppio intervento per bloccare l'emorragia toracica ed estrarre il proiettile che si è fermato su una vertebra. "L'intervento tecnicamente è andato bene. Abbiamo eseguito una decompressione microchirurgica del midollo e rimosso il proiettile. Al momento la prognosi è del tutto riservata. Finché non passano 48/72 ore è impossibile esprimere sia una prognosi per quel riguarda la vita sia soprattutto per quel che riguarda la ripresa funzionale del midollo spinale", ha spiegato Alberto Delitala, direttore del Dipartimento di Neuroscienze dell'ospedale durante l'incontro con la stampa avvenuto a mezzogiorno



04 febbraio 2019,14:58

 

Manuel Bortuzzo, promessa del nuoto azzurro ferito da un colpo di pistola l'altra notte a Roma per uno scambio di persona, resta in prognosi riservata. Ricoverato al San Camillo di Roma, nella giornata di ieri è stato sottoposto ad un doppio intervento per bloccare l'emorragia toracica ed estrarre il proiettile che si è fermato su una vertebra. "L'intervento tecnicamente è andato bene. Abbiamo eseguito una decompressione microchirurgica del midollo e rimosso il proiettile. Al momento la prognosi è del tutto riservata. Finché non passano 48/72 ore è impossibile esprimere sia una prognosi per quel riguarda la vita sia soprattutto per quel che riguarda la ripresa funzionale del midollo spinale", ha spiegato Alberto Delitala, direttore del Dipartimento di Neuroscienze dell'ospedale durante l'incontro con la stampa avvenuto a mezzogiorno