La Polizia di frontiera di Fiumicino arresta un borseggiatore seriale



20 febbraio 2019,11:47

La Polizia di Frontiera di Fiumicino ha arrestato un uomo responsabile del furto aggravato di un bagaglio ai danni di una passeggera francese. L'uomo è stato notato dai poliziotti mentre si aggirava con fare sospetto tra i passeggeri intenti ad effettuare le procedure di accettazione. Nel frangente, i poliziotti, mimetizzati a distanza tra i passeggeri in partenza sono stati attratti da un personaggio, dal volto conosciuto, intento ad osservare le persone in partenza, tanto da iniziare a monitorare i diversi spostamenti effettuati dallo stesso.

Dopo circa mezz'ora, avvicinatisi in un'area più limitrofa, hanno avuto modo di notare come quell'uomo, dopo una attenta osservazione rivolta verso una coppia di cittadini francesi,  approfittando di un loro momento di distrazione , è riuscito ad impossessarsi di una borsa senza che gli stessi  si accorgessero di nulla. Nonostante la celerità dell'azione e la corsa del borseggiatore verso l'esterno, gli agenti sono riusciti a bloccarlo poco prima delle porte di uscita dall´aerostazione, recuperando l'intera refurtiva. 

La professionalità e la prontezza dei poliziotti ha consentito la restituzione del maltolto ai legittimi proprietari, nel mentre gli stessi, stavano sporgendo denuncia per il furto della borsa contenente documenti, gioielli e la somma in contanti di 3000 euro. Il malfattore, privo di fissa dimora, è stato tratto in arresto ed accompagnato il giorno successivo presso il Tribunale di Civitavecchia dove l'Autorità Giudiziaria lo ha condannato  alla pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione e alla misura cautelare del divieto di dimora presso il Comune di Fiumicino.



20 febbraio 2019,11:47

La Polizia di Frontiera di Fiumicino ha arrestato un uomo responsabile del furto aggravato di un bagaglio ai danni di una passeggera francese. L'uomo è stato notato dai poliziotti mentre si aggirava con fare sospetto tra i passeggeri intenti ad effettuare le procedure di accettazione. Nel frangente, i poliziotti, mimetizzati a distanza tra i passeggeri in partenza sono stati attratti da un personaggio, dal volto conosciuto, intento ad osservare le persone in partenza, tanto da iniziare a monitorare i diversi spostamenti effettuati dallo stesso.

Dopo circa mezz'ora, avvicinatisi in un'area più limitrofa, hanno avuto modo di notare come quell'uomo, dopo una attenta osservazione rivolta verso una coppia di cittadini francesi,  approfittando di un loro momento di distrazione , è riuscito ad impossessarsi di una borsa senza che gli stessi  si accorgessero di nulla. Nonostante la celerità dell'azione e la corsa del borseggiatore verso l'esterno, gli agenti sono riusciti a bloccarlo poco prima delle porte di uscita dall´aerostazione, recuperando l'intera refurtiva. 

La professionalità e la prontezza dei poliziotti ha consentito la restituzione del maltolto ai legittimi proprietari, nel mentre gli stessi, stavano sporgendo denuncia per il furto della borsa contenente documenti, gioielli e la somma in contanti di 3000 euro. Il malfattore, privo di fissa dimora, è stato tratto in arresto ed accompagnato il giorno successivo presso il Tribunale di Civitavecchia dove l'Autorità Giudiziaria lo ha condannato  alla pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione e alla misura cautelare del divieto di dimora presso il Comune di Fiumicino.