Anche Roger Waters a Roma per la mostra sui Pink Floyd



16 gennaio 2018,19:29


Durerà sei mesi la retrospettiva epocale a 50 anni dalla nascita di uno dei gruppi musicali più innovativi e influenti della storia, tra i gruppi che hanno rivoluzionato la musica rock e progressive trasformandola in psichedelica: aprirà il 19 gennaio al Macro di via Nizza la mostra "The PinkFloyd Exhibition, their mortal remains" e rimarrà allestita fino al 1 luglio. L'esposizione per la prima volta esce dal Regno Unito, dopo aver collezionato 400 mila visitatori al Victoria and Albert Museum di Londra, con una prima europea a Roma. A presentare oggi la rassegna, insieme alla sindaca di Roma Virginia Raggi, due membri del gruppo: la mente della band Roger Waters e il batterista Nick Mason.



16 gennaio 2018,19:29


Durerà sei mesi la retrospettiva epocale a 50 anni dalla nascita di uno dei gruppi musicali più innovativi e influenti della storia, tra i gruppi che hanno rivoluzionato la musica rock e progressive trasformandola in psichedelica: aprirà il 19 gennaio al Macro di via Nizza la mostra "The PinkFloyd Exhibition, their mortal remains" e rimarrà allestita fino al 1 luglio. L'esposizione per la prima volta esce dal Regno Unito, dopo aver collezionato 400 mila visitatori al Victoria and Albert Museum di Londra, con una prima europea a Roma. A presentare oggi la rassegna, insieme alla sindaca di Roma Virginia Raggi, due membri del gruppo: la mente della band Roger Waters e il batterista Nick Mason.