Tour 2014: colpo di reni sul traguardo e Trentin beffa Sagan

(AGI) - Nancy (Francia), 11 lug. - Dopo un percorso lungo lestrade del dolore, le strade della Grande Guerra, ecco sultraguardo di Nancy arrivare il secondo successo di un italianoin questa edizione del Tour de France: Matteo Trentin (teamOmega Paharma-Quick Step) ha vinto la settima tappa, da Epernaya Nancy, di 234,5 km. Un successo allo sprint conquistatodavvero per una questione di pochi centimetri, grazie al colpodi reni proprio a ridosso della linea del traguardo che e'servito a confinare Peter Sagan alla piazza d'onore dellatappa. In classifica generale non cambia nulla: Vincenzo

(AGI) - Nancy (Francia), 11 lug. - Dopo un percorso lungo lestrade del dolore, le strade della Grande Guerra, ecco sultraguardo di Nancy arrivare il secondo successo di un italianoin questa edizione del Tour de France: Matteo Trentin (teamOmega Paharma-Quick Step) ha vinto la settima tappa, da Epernaya Nancy, di 234,5 km. Un successo allo sprint conquistatodavvero per una questione di pochi centimetri, grazie al colpodi reni proprio a ridosso della linea del traguardo che e'servito a confinare Peter Sagan alla piazza d'onore dellatappa. In classifica generale non cambia nulla: Vincenzo Nibali(team Astana) resta leader della BGrande Boucle. E' stata unafrazione caratterizzata da diverse cadute, una delle quali nelfinale e' costata un minuto di ritardo allo statunitense VanGardener (team Bmc), che non e' riuscito a rientrare sulgruppo. Per Trentin e' il secondo successo personale nei Tour deFrance sinora disputati, dopo quello ottenuto lo scorso anno aLione. Tappa oggi che ha segnato il ricordo della Prima guerramondiale prima di arrivare nella citta' della Lorena. Lacarovana e' passata infatti davanti al Memoriale di Verdun, lacosiddetta Via Sacra, il Cammino della Croce. Domani tappainsidiosa: la Tomblaine-Gerardmer La Mauselaine di 161 km conarrivo in salita e possibili novita' nella classifica generale.Oggi gia' si sono visti gli spagnoli Contador e Valverde'scaldare' i muscoli sui due gran premi della montagna diquarta categoria affrontati, con Nibali e i suoi dell'Astanapero' sempre molto attenti. (AGI).