Tennis: Torneo Monterrey, esordio per Errani, Knapp e Schiavone

(AGI) - Monterrey - Esordio nella serata italiana perdue delle tre azzurre in gara nell'"Abierto Monterrey Afirme",torneo Wta International dotato di  [...]

(AGI) - Monterrey, 3 mar. - Esordio nella serata italiana perdue delle tre azzurre in gara nell'"Abierto Monterrey Afirme",torneo Wta International dotato di un montepremi di mezzomilione di dollari in corso sui campi in cemento di Monterrey,in Messico.Sara Errani, seconda testa di serie, affronta lastatunitense Lauren Davis, (uno pari il bilancio deiprecedenti) mentre Karin Knapp, sfida la giovane franceseCaroline Garcia, terza forza del seeding, reduce dalla finaledi Acapulco (l'altoatesina e' in vantaggio 2-1). In tabellonec'e' anche Francesca Schiavone, che ha ottenuto una wild card eche attende una giocatrice proveniente dalle qualificazioni (acausa del maltempo di ieri si concluderanno nella giornataodierna). La favorita numero uno e' la serba Ana Ivanovic,numero 5 Wta, campionessa in carica. Nel seeding anche la russaAnastasia Pavlyuchenkova, quinta testa di serie, vincitrice nel2010, 2011 e 2013.

DAVIS: BARAZZUTTI, CI FAREMO TROVARE PRONTI - "Non e' unatrasferta facile, sia per il lungo viaggio che per il fuso, quisiamo 5 ore avanti rispetto all'Italia. I giocatori pero' sonoabituati a questi lunghi spostamenti e a questo tipo disituazioni. Si adattano rapidamente". A parlare e' CorradoBarazzutti: la squadra azzurra composta da Fabio Fognini,Andreas Seppi, Simone Bolelli e Paolo Lorenzi, con Luca Vanniquinto uomo, e' ad Astana. Temperature rigide (sotto i meno 10gradi) e tanta neve: da venerdi' a domenica l'Italia sfidera'il Kazakistan nel primo turno del World Group della CoppaDavis. "Soprattutto in casa i nostri avversari sono molto forti- aggiunge il capitano azzurro - Kukushkin e Golubev sono duebuoni giocatori. Golubev poi lo conosciamo bene perche' siallena in Italia". Barazzutti e' fiducioso: "I ragazziattraversano un ottimo momento. Seppi ha avuto un grande avviodi stagione battendo Federer agli Australian Open e giocando lafinale a Zagabria. Fognini e' conquistato la finale a Rio inBrasile e con Bolelli ha vinto uno storico titolo di doppio aMelbourne. Lo stesso Simone ha battuto a Marsiglia un top tencome Raonic. Gia' l'anno passato arrivando in semifinaleabbiamo dimostrato di avere una squadra competitiva, che puo'mettere in difficolta' chiunque. Il campo non e' velocissimo,in compenso lo sono le palline. Ci faremo trovare pronti".Bolelli e' tornato nei top 50: "Sto attraversando un buonperiodo di forma. Il campo del National Tennis Centre sul qualegiochiamo non e' ne' veloce ne' lento, mi sento a mio agio.Giocare in Davis mi e' sempre piaciuto, abbiamo davanti qualchegiorno per allenarci, poi Corrado fara' le sue scelte. Io sonopronto anche per il singolare".Al suo fianco c'e' Seppi con unnuovo taglio di capelli piu' corti: "Non ho mai avuto un iniziodi stagione cosi' buono come quest'anno: ottavi agli AustralianOpen, finale a Zagabria.Vincendo tante partite, anchesoffrendo, acquisti fiducia". Quindi l'altoatesino parla diGolubev: "Siamo grandi amici, lo conosco bene perche' si allenain Italia, a Bra e Torino. Pero' non ci siamo mai affrontatinel circuito Atp". Domani, mercoledi', proseguiranno gliallenamenti, giovedi' la cerimonia del sorteggio per conoscerei nomi dei singolaristi e definire l'ordine degli incontri. Davenerdi' si comincia. (AGI).