Tennis: Fognini batte Del Potro e vince a Los Cabos. Le treccine portano bene

Tennis: Fognini batte Del Potro e vince a Los Cabos. Le treccine portano bene
 Afp
 Fognini e Del Potro

Le treccine gli hanno portato davvero fortuna. Fabio Fognini ha battuto nella notte italiana l'argentino Juan Martin del Potro nella finale dell'open messicano di Los Cabos per 6-4, 6-2 e ha così conquistato il suo ottavo titolo dell'Atp Tour. Con il primo successo sul cemento della sua carriera, Fognini è alla terza vittoria di quest'anno dopo quelle di San Paolo e Bastad, e dovrebbe quindi avanzare di un posto nel ranking mondiale, piazzandosi 14esimo (oggi è numero 15). Meglio di lui nel 2018, quanto a tornei Atp vinti, soltanto Rafa Nadal (4), anche Roger Federer è fermo a 3.

Una vittoria netta e rapida contro il numero 4 del mondo e grande favorito del torneo, che fanno ben sperare per glo Open americani che si disputeranno tra qualche giorno a New York. Per i ligure questa è la prima vittoria sul cemento.

Fognini si è presentato in finale sempre con il suo nuovo look: treccine corte per sistemare i capelli. Dopo la vittoria nei quarti di finale contro Nishioka, il tennista di Arma di Taggia aveva spiegato il motivo del suo nuovo look: “Ho perso una scommessa e mi sta portando fortuna. Però stasera cambierò perché i miei capelli sono un disastro. Parlerò con il mio team e vedremo di trovare un’altra scommessa da onorare. Sono contento, il pubblico mi ha dato una grande mano, sono già stato ad Acapulco e conoscevo già il calore dei messicani”.

Tennis: Fognini batte Del Potro e vince a Los Cabos. Le treccine portano bene
 Afp
 Fabio Fognini

Ma le treccine sono rimaste anche in semifinale e in finale (durante la partita, in parte nascoste dalla fascia). E hanno portato bene. Resteranno anche agli Us Open?

 "Juan Martin è un gran giocatore, ci conosciamo fin da piccoli e dopo tutti i problemi che ha avuto è bello che sia di nuovo fortissimo - le parole di Fognini al termine dell'incontro riportate da Repubblica - Non ero io il favorito e sono davvero contento di aver vinto qui". Il tennista di Arma di Taggia si è detto "soddisfatto per come il mio gioco è migliorato nel corso della settimana. Aver vinto contro un giocatore come lui mi dà molta carica perché ho sempre saputo che sarei riuscito a batterlo prima o poi. Era uno degli obiettivi della mia carriera riuscire a vincere un torneo sul veloce e riuscire a farlo superando in finale un top-player. Sono davvero felice".

Leggi anche gli articoli su Repubblica e su Tennis Italiano.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it