Wimbledon: Fognini e Vinci ok, Schiavone ko ma va a Rio

Il n.1 azzurro supera in 5 set l'argentino Federico Delbonis col punteggio di 6-4 1-6 6-7(3) 6-2 6-3

Wimbledon: Fognini e Vinci ok, Schiavone ko ma va a Rio
 wimbledon - sito twitter

Londra - Sono serviti tre giorni (con tanti rinvii e pause a causa della pioggia) e cinque set a Fabio Fognini per superare il primo turno del singolare maschile di Wimbledon. Sull'erba dell'All England Lawn Tennis Club di Londra, il tennista azzurro, numero 35 della classifica mondiale, ha superato l'argentino Federico Delbonis col punteggio di 6-4 1-6 6-7 (3) 6-2 6-3. Rientrato in campo oggi in vantaggio di due break (4-1) nella terza partita, Fognini ha avuto i soliti alti e bassi. L'italiano ha perso il terzo set al tie break; poi ha dominato il quarto; infine e' andato sotto 3-0 al quinto, prima di "infilare" sei giochi consecutivi e di conquistare il pass per il secondo turno. A seguirlo a bordo campo c'era anche la neo-moglie Flavia Pennetta.

In campo femminile Roberta Vinci prosegue il suo camminio nel torneo femminile di Wimbledon, terza prova stagionale dello Slam, in corso sui campi in erba di Londra. La tarantina, sesta forza del seeding, si è liberata in due set della cinese Ying-Ying Duan con il punteggio di 6-3 7-5 in un'ora e 8' di gioco. Nel terzo turno affrontera' la vincente della sfida tra la statunitese Vandeweghe e l'ungherese (Usa). 

Francesca Schiavone, numero 111 Wta, ma ultima azzurra capace di arrivare nei quarti sui prati londinesi nel 2009, si è arresa nel secondo turno del singolare femminile di Wimbledon.

 

 

Poco ha potuto l'italiana contro la romena Simona Halep, quinta testa di serie del torneo e numero 5 della classifica mondiale: 6-1 6-1 il punteggio con cui, in un'ora e 5 minuti, sul campo numero 2, la 24enne di Costanza ha sconfitto la veterana milanese, alla sua 63esima presenza in uno Slam (la 16esima ai Championships).

Per la campionessa azzurra, comuqnue, la consolazione di andare alla XXXI edizione dei Giochi Olimpici Estivi. L'ITF ha infatti ufficializzato la partecipazione della tennista alla manifestazione a cinque cerchi che si disputera' a Rio de Janeiro dal 5 al 21 agosto, attribuendole una wild card. La Schiavone è stata la prima azzurra della storia a vincere un torneo del Grand Slam (Roland Garros nel 2010). La Schiavone giocherà nel singolare e in doppio con la Knapp. Gli azzurri certi della partecipazione a Rio 2016 salgono quindi a 267 (140 uomini, 127 donne) in 27 discipline differenti, con 136 pass individuali. (AGI)