Tangenti Fifa: Blatter resiste, Platini "Lo cacceremo"

(AGI) - Roma, 28 mag. - Tutti contro Sepp Blatter, trannePutin. Il presidente della Fifa non lascia, anzi. Intervenendoa Zurigo all'apertura del congresso della Federazione mondialedel calcio che domani - con un voto a scrutinio segreto -dovra' decidere se affidargli un quinto mandato o rimpiazzarlocon il principe giordano Ali bin al Hussein, si chiama fuoridalle responsabilita' affermando che non poteva "vigilaresempre e su tutti", anche perche' "chi vuole compiere azionisbagliate tene a nasconderlo". Di qui la conferma indirettadella sua ricandidatura a un quinto mandato, con l'auspicio cheil congresso Fifa che

(AGI) - Roma, 28 mag. - Tutti contro Sepp Blatter, trannePutin. Il presidente della Fifa non lascia, anzi. Intervenendoa Zurigo all'apertura del congresso della Federazione mondialedel calcio che domani - con un voto a scrutinio segreto -dovra' decidere se affidargli un quinto mandato o rimpiazzarlocon il principe giordano Ali bin al Hussein, si chiama fuoridalle responsabilita' affermando che non poteva "vigilaresempre e su tutti", anche perche' "chi vuole compiere azionisbagliate tene a nasconderlo". Di qui la conferma indirettadella sua ricandidatura a un quinto mandato, con l'auspicio cheil congresso Fifa che si apre domani a Zurigo sia "l'avvio diuna fase di rilancio". Il 79enne drigente elvetico ha ammessoche la sua federazione sta vivendo "tempi di una difficolta'senza precedenti" a causa delle inchieste per corruzione e che"arriveranno altre cattive notizie" per colpa di quanti, con iloro comportamenti, hanno portato "vergogna e umiliazione" sulcalcio. (AGI).