Tangenti Fifa: asse anglo-francese anti Blatter. Sponsor minacciano, "cambi o ce ne andiamo"

(AGI) - Roma, 28 mag. - Terremoto nel mondo del calciomondiale: l'Fbi ha messo sotto accusa i vertici della Fifa, apoche ore dal

Tangenti Fifa: asse anglo-francese anti Blatter. Sponsor minacciano, "cambi o ce ne andiamo"

(AGI) - Roma, 28 mag. - Terremoto nel mondo del calciomondiale: l'Fbi ha messo sotto accusa i vertici della Fifa, apoche ore dal Congresso di domani che dovra' eleggere il nuovopresidente. Il mondo si divide, mentre la poltrona di Blattersembra traballare. Il presidente della Fifa, l'uomo piu'potente dello sport mondiale, trema: ne' lui ne' il segretariogenerale, Jerome Valcke, sono coinvolti nell'inchiesta, haprecisato il portavoce Fifa, Walter De Gregorio, smentendo lavoce che il 79enne dirigente elvetico fosse indagato. Blatter"al momento non e' stato incriminato" negli Usa, ha riferito ilsegretario alla Giustizia Usa, Loretta Lynch, che ha pero'invitato tutta la Fifa a "un profondo esame di coscienza". LaLynch ha spiegato che gli Usa hanno chiesto l'estradizione dinove dirigenti della Fifa incriminati per corruzione eassociazione a delinquere. "Siamo parte lesa", ha tuonato lafederazione mondiale, e anzi "l'inchiesta e' un bene perche' sifara' pulizia". La Fifa ha anche escluso una nuova votazionesull'assegnazione dei mondiali del 2018 e 2022.

Blatter: mondo del calcio diviso, Francia e Inghilterra chiedono dimissioni, Asia conferma appoggio

Avanza l'asse anglo-francese chechiede al presidente della Fifa Stepp Blatter di lasciare lapresidenza. Il leader della federcalcio inglese (Fa), GregDyke, dopo lo scoppio dello scandalo per corruzione, spiega:"Non c'e' modo di restaurare la fiducia nella Fifa se Blatterresta al suo posto - ha avvertito Dyke - deve andarsenerassegnando le dimissioni oppure non deve essere votato oaltrimenti occorre trovare una terza via" per cacciarlo. Ifunzionari della Fifa sono riuniti a Zurigo, dove ieri mattinaall'alba e' scattato il blitz degli Usa, perche' il 29 maggiosono in calendario le elezioni per il nuovo presidente, per ilmomento confermate nonostante le indagini e gli arresti. LaUefa, l'organo di governo del calcio europeo, ha chiesto che leelezioni vengano posticipate segnalando che, se la data sara'confermata, potrebbe decidere di boicottarle. Il presidenteFedercalcio francese chiede la testa di Blatter e propone ilpresidente della Uefa, il connazionale Michel Platini, comeideale sostituto. "Ho sempre pensato che Platini poteva essereil candidato ideale e mi dispiace che Michel non si siapresentato alle elezioni. Lui conosce bene il calcio, sa comefunziona, ha guidato bene quello europeo, la sua figura e'indiscussa e indiscutibile, e' evidente che sarebbe l'uomoideale per guidare la Fifa".

Fifa: sponsor avvertono, ora si cambi o lasciamo, Visa, Adidas e Coca-Cola minacciano. Nike, "noi collaboriamo"

"E' un momentodifficile per il calcio, per i tifosi e per la Fifa comeorganizzazione", e' stato il commento di Blatter, il quale haassicurato che i responsabili saranno espulsi dal mondo dellosport. "Comprendiamo la delusione espressa da molti e so chegli eventi di oggi avranno un impatto sul modo in cui lepersone ci vedono", ha proseguito Blatter in un comunicato."Voglio essere chiaro: queste cattive condotte non trovanoposto nel calcio e noi ci assicureremo che coloro che sonocoinvolti siano messi fuori gioco".

<p>Ladrón | Ladro | Thief#Blatter #FIFA

 

Posted by Diego Maradona on Mercoledì 27 maggio 2015

"Io lo dicevo da tempo, non sparavo in aria e invece mihanno trattato come un pazzo". Diego Armando Maradona da semprecombatte i poteri forti della Fifa, con in testa il presidenteJoseph Blatter al momento non direttamente coinvoltonell'inchiesta che ha portato a sette arresti e che coinvolgemassimi dirigenti della federcalcio mondiale. "Basta mentirealla gente - il commento di Maradona -, questi personaggi nonha alcun rispetto nei confronti di questo sport e non possonogestirlo con dignita'. Gli americani hanno fatto un lavoroimpeccabile e io, piuttosto che appartenere alla famiglia dellaFifa, preferisco essere orfano. E' un'istituzione di corrotti". Ora potrebbe saltare il voto di venerdi', dopo la richiestadi un rinvio da parte della Uefa. Le speranze di rielezione diBlatter per un quinto mandato hanno subito un duro colpo. Ilsuo unico rivale, il principe Ali Bin Al-Hussein di Giordania,ha parlato di "giorno triste per il calcio" e ha invocato "unanuova leadership che restituisca la fiducia a centinaia dimilioni di appassionati".

Entrando nello specifico, le accuse americane vanno dallacorruzione al riciclaggio di denaro fino all'associazione adelinquere, reati commessi in un arco di tempo che copre gliultimi 24 anni, e hanno portato all'incriminazione di novedirigenti della Fifa e di cinque uomini d'affari. L'Fbi haperquisito la sede di Miami della Concacaf, la confederazioneche governa il calcio in America centrale e settentrionale enei Caraibi. Lynch ha spiegato che l'inchiesta riguarda "duegenerazioni di funzionari del calcio" che avrebbero "abusatodella loro posizione" per accaparrarsi "milioni di dollari intangenti e bustarelle". I sospettati avrebbero intascatotangenti per oltre 100 milioni di dollari dagli anni '90 a oggiin cambio di diritti tv, di commercializzazione esponsorizzazione legati alle partite in America Latina. "Questae' davvero la Coppa del mondo della corruzione, alla quale oggie' stato mostrato il cartellino rosso", ha dichiarato il capodella sezione criminale del fisco Usa (Irs), Richard Weber."Vogliamo essere chiari: questo e' solo l'inizio e non la fine,nessuno e' al di sopra della legge", ha avvertito ilprocuratore ad interim del distretto orientale di New York,Kelly Currie. Il direttore dell'Fbi, James Comey, ha spiegatoche "le persone coinvolte in queste indagini ricoprono ruolidiversi all'interno delle organizzazioni del calcio" ma il lorocomune intento era di "corrompere il sistema".

La Uefa (il cui presidente e' Michel Platini) ha chiesto unrinvio dell'elezione di sei mesi. La polizia svizzera haeseguito una retata all'alba, su richiesta della magistraturaUsa, nell'hotel di Zurigo in cui si svolgono le riunioni dellafederazione calcistica mondiale: arrestati sette dirigenti, tracui i vicepresidenti, Jeffrey Webb ed Eugenio Figueredo. Incontemporanea, la magistratura elvetica ha rivelato che damarzo indaga su casi di "riciclaggio e truffa" in relazioneall'assegnazione dei mondiali di calcio del 2018 e del 2022, inRussia e Qatar. "Sradicheremo la corruzione dal calcio mondiale", hapromesso il segretario alla Giustizia Usa, Loretta Lynch, nelcorso di una conferenza stampa a New York. Solo perl'organizzazione della Copa America nel 2016, sono stateintascate mazzette per 110 milioni di dollari, ha rivelatoLynch.

"La nostra inchiesta ha appurato che cio' che avrebbedovuto essere espressione di internazionale passione dellosport e' stato usato come veicolo in un piu' ampio schema perriempire le tasche dei manager con tangenti per un totale di110 milioni di dollari, quasi un terzo dei costi legittimi deidiritti dei campionati in questione", ha aggiunto. Sei deisette dirigenti arrestati della Fifa si sono oppostiall'estradizione negli Usa, ha affermato il ministero dellaGiustizia svizzero, "per coloro che si oppongonoall'estradizione chiederemo agli Usa di avanzare formalerichiesta entro 40 giorni, cosi' come stabilito dall'accordobilaterale". Da parte di Mosca e' invece arrivata una dura critica aWashington: la Russia ritiene "illegale l'uso extraterritorialedelle leggi statunitensi" sulla vicenda Fifa. Il ministerodegli Esteri russo con una nota ha sottolineato che Washingtondeve fermare questi tentativi di "fare giustizia al di fuoridei propri confini". .