Superbike: Gp Australia. Superpole, prima e terza fila per Aprilia

(AGI) - Phillip Island, 21 feb. - Una Superpole praticamentenon disputata assegna alle Aprilia RSV4 di Leon Haslam e JordiTorres, in questo ordine, la prima e la terza fila nelloschieramento di partenza per le gare che, domani sulla pistaaustraliana, daranno il via al Mondiale Superbike 2015. Dopodue giorni di prove che hanno visto i piloti Aprilia Racing-RedDevils sempre tra i protagonisti (ieri hanno chiuso l'ultimasessione al primo e secondo posto), il team italiano sipreparava a lottare per le primissime posizioni. Una caduta diJordi Torres nelle libere del mattino aveva costretto il

(AGI) - Phillip Island, 21 feb. - Una Superpole praticamentenon disputata assegna alle Aprilia RSV4 di Leon Haslam e JordiTorres, in questo ordine, la prima e la terza fila nelloschieramento di partenza per le gare che, domani sulla pistaaustraliana, daranno il via al Mondiale Superbike 2015. Dopodue giorni di prove che hanno visto i piloti Aprilia Racing-RedDevils sempre tra i protagonisti (ieri hanno chiuso l'ultimasessione al primo e secondo posto), il team italiano sipreparava a lottare per le primissime posizioni. Una caduta diJordi Torres nelle libere del mattino aveva costretto ilgiovane spagnolo a saltare quasi tutta la sessione di freepractice ma lo aveva restituito pronto alla Superpole. Dalcanto suo Haslam, era stato consistente anche al mattino con ilterzo tempo. Pronti via alla Superpole, tutti i big delcampionato sono scesi in pista con gomme da gara, pronti amontare le coperture da tempo nei minuti finali. Ma unincidente che ha visto protagonista David Salom ha convinto ladirezione gara prima a sospendere e poi a cancellare lasessione. Valida, a quel punto, la classifica maturata neiprimi giri, quando nessuno pensava di lottare ancora per laprima piazza. Haslam, comunque sempre veloce, si e' trovato conil terzo tempo che gli vale la prima fila dietro i britanniciJonathan Rea (Kawasaki), alla sua quinta partenza al palo incarriera, e Chaz Davies (Ducati). Jordi Torres ce l'ha messatutta, con tempi sempre tra i primi nei turni di prova delweekend australiano, per far dimenticare a tutti il suo statodi esordiente assoluto, sia con la moto sia col MondialeSuperbike. La terza fila, ottenuta col settimo crono, e' unottimo piazzamento dal quale scattare nella sua nuova avventuracon Aprilia Racing-Red Devils. "In Superpole si tratta diabituarsi in fretta al giro singolo - spiega Haslam - non contatroppo il lavoro fatto con la gomma da gara, quindi averottenuto il terzo tempo proprio con quella mi fa ben sperare.Sono dispiaciuto per il brutto incidente di David,fortunatamente ho sentito che e' cosciente e si muove. Inottica gara abbiamo fatto dei passi in avanti, migliorandospecialmente nel terzo settore. Sicuramente le alte temperatureci costringono a cambiare molto a livello di setup ma il mioteam ha lavorato alla grande quindi sono fiducioso. Ma lecondizioni saranno le stesse per tutti, e io sono soddisfattodel mio passo gara, domani ci divertiremo". "Questa mattina abbiamo fatto un buon lavoro e siamo stativeloci, diciamo che nelle ultime libere forse dovevo rischiaredi meno - e' l'analisi di Torres - in realta' devo ancoracomprendere al meglio lo scivolamento della gomma posteriore,la scivolata che mi ha fatto cadere e' arrivata senza che ioavessi tempo per intervenire, sicuramente perche', alla primagara, devo ancora acquisire il giusto feeling ma ci stolavorando. Ovviamente confidavo nella Superpole per fare ancorameglio, nonostante io non abbia ancora mai provato la gomma datempo. Pensando a domani, mi aspetto due gare difficili, conquesto caldo, ma ho un buon passo gara e se riusciro' adacquistare maggior fiducia e a gestire bene le gomme potremopuntare ad un bel risultato". (AGI)