Sci alpino: Mayer concede bis a Saalbach, suo anche Super-G

(AGI) - Saalbach, 22 feb. - L'aria di casa fa davvero bene aMatthias Mayer. Seconda gara di coppa del Mondo in due giorni aSaalbach e secondo successo per il 24enne di Sankt Veit an derGlan, che dopo il trionfo di ieri in discesa concede il bis inSuper-G. Non male per chi fin qui aveva vissuto una stagioneavara di soddisfazioni, con tre secondi posti (due insupergigante a Lake Louise e Kitzbuehel, l'altro in discesa aSanta Caterina) e il cui unico successo in Coppa del Mondorisaliva al marzo dell'anno scorso, a Lenzerheide. Il Mondiale

(AGI) - Saalbach, 22 feb. - L'aria di casa fa davvero bene aMatthias Mayer. Seconda gara di coppa del Mondo in due giorni aSaalbach e secondo successo per il 24enne di Sankt Veit an derGlan, che dopo il trionfo di ieri in discesa concede il bis inSuper-G. Non male per chi fin qui aveva vissuto una stagioneavara di soddisfazioni, con tre secondi posti (due insupergigante a Lake Louise e Kitzbuehel, l'altro in discesa aSanta Caterina) e il cui unico successo in Coppa del Mondorisaliva al marzo dell'anno scorso, a Lenzerheide. Il Mondialedi Beaver Creek, poi, aveva lasciato l'amaro in boccaall'austriaco, che aveva fallito nella sua specialita', ladiscesa, dove si presentava da campione olimpico in carica(solo 12esimo), dopo essersi lasciato sfuggire per appena 3centesimi il bronzo in super-G. Ma a Saalbach Mayer sembra aver ritrovato la formamigliore, mettendo in pista una prova solida e molto efficaceche, nonostante qualche errore, gli ha permesso di essere ilpiu' veloce sull'ondulato tracciato austriaco. Mayer rifila 23centesimi al francese Adrian Theaux, fresco bronzo iridato mache in Coppa non saliva sul podio dal super-G in Val Gardenadel dicembre 2013, e 27 a Kjetil Jansrud.Il norvegese allunganella classifica di specialita', dove raggiunge i 376 punticontro i 303 di Paris e i 274 di Mayer, ma rosicchia qualcosa aMarcel Hirscher anche in quella generale. Giu' il cappello pero' davanti all'austriaco: ilsupergigante non e' la specialita' della casa ma, partito colpettorale numero 31, riesce comunque ad acciuffare un 17esimoposto che gli consente di limitare in danni. Adesso la classifica generale lo vede al comando con 1028punti contro i 912 di Jansrud.Per quanto riguarda l'Italia,ottima gara per l'azzurro Matteo Marsaglia, tornato ad altolivello nella disciplina a lui piu' congeniale grazie al sestoposto ottenuto oggi a 66 centesimi dal leader. Dominik Paris e'14esimo a 1"23, pur avendo faticato nelle prove e nelle gareper tutto il week-end. A punti anche Mattia Casse con il24esimo tempo e Peter Fill 26esimo. Fuori dai trenta inveceSiegmar Klotz, Werner Heel e Matteo De Vettori. (AGI).