Roma2024: al via confronti con comitati di quartiere

(AGI/ITALPRESS) - Roma, 2 ott. - "Le Olimpiadi di Roma possonorappresentare la svolta per la citta' e l'occasione per'ridisegnare' la vita dei quartieri rispettandone le diverseesigenze". Ieri il Comitato Promotore Roma2024 ha dato il viaal confronto con i comitati di quartiere e le rappresentanzedell'associazionismo territoriale di Roma. Dopo aver incontratola scorsa settimana l'associazionismo sportivo di base delMunicipio II, il vicepresidente Luca Pancalli ha accolto nellasede del Comitato Promotore Roma2024 il coordinatore dellaComunita' territoriale del VII Municipio, Maurizio Battisti,accompagnato da una delegazione dei rappresentanti dei comitatidi quartiere e delle associazioni

(AGI/ITALPRESS) - Roma, 2 ott. - "Le Olimpiadi di Roma possonorappresentare la svolta per la citta' e l'occasione per'ridisegnare' la vita dei quartieri rispettandone le diverseesigenze". Ieri il Comitato Promotore Roma2024 ha dato il viaal confronto con i comitati di quartiere e le rappresentanzedell'associazionismo territoriale di Roma. Dopo aver incontratola scorsa settimana l'associazionismo sportivo di base delMunicipio II, il vicepresidente Luca Pancalli ha accolto nellasede del Comitato Promotore Roma2024 il coordinatore dellaComunita' territoriale del VII Municipio, Maurizio Battisti,accompagnato da una delegazione dei rappresentanti dei comitatidi quartiere e delle associazioni cittadine. Pancalli hasottolineato la forte volonta' di entrare in contatto con icittadini e i loro rappresentanti sul territorio, attraverso lepiazze, le palestre e le scuole, e di prestare ascolto alleloro esigenze per rendere il dossier di candidatura ai GiochiOlimpici e Paralimpici del 2024 un vero progetto di rinascitadella citta', che sappia soprattutto lasciare un'eredita'fruibile gli abitanti, cosi' come e' avvenuto in molti casi nelpassato. Pancalli riportato alla memoria dei presenti gliesempi virtuosi di legacy dei recenti Giochi di Londra2012,partendo dalla memoria storica di Roma1960, passando attraversole trasformazioni cittadine ottenute grazie a Barcellona 1992 eSydney2000. "Consideriamo questo tavolo come un luogo diconfronto permanente che ci vedra' sempre piu' presenti neiterritori nei prossimi mesi, mano a mano che il dossierprendera' vita". Gli incontri con comitati e associazionicittadine proseguiranno nelle prossime settimane. (AGI).