Malagò, "Nicolai-Lupo magari come Uruguay nel 1950..."

Malagò, "Nicolai-Lupo magari come Uruguay nel 1950..."
Giovanni Malago' (Agf) 

Rio de Janeiro - Un nuovo 'Maracanazo', applicato al beach volley: e' il sogno del presidente del Coni, Giovanni Malago', intervistato da Sky Sport dopo la storica finale olimpica del beach volley maschile conquistata da Paolo Nicolai e Daniele Lupo, che domani affronteranno i padroni di casa Alison-Bruno per l'oro. "A Copacabana, dove mi dicono sia stato inventato il beach, ci saranno 25mila brasiliani. Paolo e Daniele hanno gia' conquistato una medaglia storica, ma magari facciamo come l'Uruguay nel 1950, nella Coppa del mondo di calcio...", dice Malago' ricordando appunto la sconfitta contro ogni pronostico del Brasile contro l'Uruguay al Maracana' di Rio ai mondiali di calcio di 56 anni fa. "E' stata una grande, grande, grande partita, soprattutto di testa - aggiunge Malago' commentando il successo in rimonta sulla coppia russa Semenov/Krasilnikov - Hanno sofferto, hanno mantenuto lucidita', equilibrio: insomma, chi ha visto la partita si e' reso conto che ogni palla era su Lupo, senza mai mollare una volta. Soprattutto ho visto una serie di atteggiamenti giusti nei momenti-chiave. Certe partite si vincono o si perdono per una-due palle, grande equilibrio". (AGI)