Cio, "rispetto, basta torcida negli stadi olimpici"

Rio de Janeiro- Nuovo monito del Comitato Olimpico Internazionale. Questa volta il Cio chiede più silenzio, un maggior rispetto degli atleti durante le competizioni. Serve dare uno stop alla torcida. In questi giorni gli atleti si erano lamentati per l'eccessivo tifo e rumore nei palazzetti da parte del pubblico.

"Vogliamo competizioni che si svolgono in un clima fair-play. Rispettiamo il modo di esprimersi dei tifosi brasiliani, ma è importante l'educazione fuori dalla cultura calcistica", ha affermato il portavoce del Cio, Mark Adams. Insomma, la torcida olimpica criticata come le vuvuzelas ai Mondiali di calcio in Sudafrica nel 2010. Il direttore della comunicazione delle Olimpiadi di Rio, Mario Andrada ha risposto: "la folla è sovrana ma dobbiamo rispettare la tradizione di alcuni sport. Il pubblico sa come comportarsi, chiederemo maggior silenzio anche se è una questione culturale". (AGI)