Alla keniana Sumgong la maratona femminile

Alla keniana Sumgong la maratona femminile
 Rio 2016 olimpiadi 

Rio de Janeiro - La keniana Jemina Jelagat Sumgong, 31 anni, ha vinto la maratona donne alle Olimpiadi di Rio chiudendo sul traguardo del Sambodromo in 2 ore 24'04 secondi, precedendo di nove secondi Eunice Kirwa, nativa del Kenia ma corre per il Bahrein, e l'etiope Mare Dibaba, campionessa mondiale della specialita'. Per il Kenia e' la prima volta di un oro olimpico nella maratona donne. L'azzurra Valeria Straneo ha chiuso al 13^ posto, in ritardo di 5 minuti e 40, una buona gara considerando i problemi fisici accusati negli ultimi tempi pre-Olimpiadi. E' stato un finale caratterizzato dall'allungo decisivo della keniana ai -2 km ma anche dalle "invasioni" dell'ultimo tratto del percorso ad opera e a turno di alcuni giovani che esibivano anche cartelli con scritto qualcosa che pero' le telecamere non hanno evidenziato. Invasori che vanamente gli uomini della polizia che a bordo di motocicliette facevano da scorta alle maratonete hanno tentato di intercettare, ma i protagonisti riuscivano sempre a scavalcare per tempo le transenne e ad allontanarsi. ‚Äč

"In fondo non c'era tanto caldo; alla fine ho patito invece la sete. Pazienza. In piu' devo dire che ombra ce ne era pochina. Non ho avuto molto tempo per recuperare dal mio ultimo infortunio, comunque e' andata discretamente. Ci riprovero' ancora comunque. Ringrazio il mio fisioterapista e il mio medico che mi hanno permesso di essere qua e di partecipare a questa festa". Cosi', ai microfoni di RaiSport, l'azzurra Valeria Straneo al termine della maratona femminile di Rio 2016, dove ha chiuso al 13^ posto in 2 ore 29' e 44" con un ritardo di 5'40" dalla vincitrice, la keniana Sumsong. E ha terminato sorridendo le sue fatiche, in 25esima posizione e col tempo di due ore 33'29", la 44enne dottoressa (e' medico) Catherine Bertone. "Ho vissuto la gara come un sogno. La prima parte ho corso per come l'avevo pronosticata. Poi, purtroppo, il caldo ha rallentato me, come le altre. E' stato tutto un sogno. Tanta passione e un po' di collaborazione mi hanno portato qui. Sono felice", ha detto ai microfoni di RaiSport, la Bertone, che e' stata accolta da lunghi applausi dal pubblico sugli spalti del Sambodromo, a cui lei ha risposto con un balletto appena superata la linea del traguardo. (AGI)