Poker Lazio alla Fiorentina, 4-0; Juve-Sassuolo 1-0, gol di Pogba 

(AGI) - Roma - Nel posticipo della 7a giornata diritorno della serie A, la Lazio ha battuto la Fiorentina con ilpunteggio  [...]

Poker Lazio alla Fiorentina, 4-0; Juve-Sassuolo 1-0, gol di Pogba 

(AGI) - Roma, 9 mar. - Nel posticipo della 7a giornata diritorno della serie A, la Lazio ha battuto la Fiorentina con ilpunteggio di 4-0. Le reti: al 6' Biglia, nella ripresa al 20'Candreva su rigore e nel finale doppietta di Klose al 30' ed al40'. Era la prima volta che Pioli aveva a disposizione tutte etre le mezze punte e alla fine decide di giocarseladall'inizio. Tutti insieme in avanti, i biancocelesti sono unaformula chimica esplosiva. Per la Fiorentina senza punte e conun 4-3-3 che nel primo tempo si rivela inadeguato, non c'e'niente da fare.

Juve-Sassuolo 1-0, Pogba porta bianconeri a +11 sulla Roma

Neanche Salah incide, per la prima voltadeludente con tutti gli altri. Pioli vuole l'intera posta erecuperato anche Mauri, manda in campo il capitano in un4-2-3-1 che prima di oggi aveva sperimentato solo nel derby,alle spalle di Klose e affiancato da Felipe Anderson eCandreva. Ma rispetto alla stracittadina, i biancocelestistavolta tengono per tutta la partita. Nei primi 20' ibiancocelesti sono devastanti e si gioca ad una sola porta,quella di Neto. Al 6' i biancocelesti sono gia' in vantaggio:strappo di Anderson sulla sinistra con Mauri che per poco nontrova la via del gol, che arriva tuttavia dagli sviluppi graziea un gran tiro di Lucas Biglia da fuori area. Un golbellissimo, di destro al volo dopo una ribattuta della difesaviola dal cross dell'accorrente Candreva. La Lazio e' dilagantee al 9' Klose avrebbe sui suoi piedi la palla del raddoppio mail tedesco, dopo aver scartato bene Savic e Basanta si incartadavanti a Neto. Poco dopo e' la volta di Felipe Anderson checalcia alto e subito dopo (cross di Candreva) e ancora Mauri anon inquadrare. I biancocelesti sono inarrestabili e la Violanon riesce mai ad uscire dalla propria meta' capo. La spintadell'Olimpico fa il resto, un entusiasmo contagioso cheaccompagna la squadra di Pioli su ogni singolo contrasto oazione. La squadra di Montella inizia a giocare solo dal 25',ma i pericoli arrivano solo da calcio piazzato come al 25',quando Mati Fernandez sfiora il palo su punizione dal limite.Ma e' solo un'illusione e al 33' ancora Biglia - stessaidentica mossa del gol - colpisce il palo con un altromeraviglioso tiro al volo, deviato da Neto. Nella ripresaMontella passa subito al 3-5-2 con l'ingresso di Pizarro alposto di Diamanti, poco dopo entra anche Gilardino perl'inconsistente Ilicic. Con il cileno in mezzo al campo, laviola si riprende il pallino del gioco proprio quando ibiancocelesti tradiscono i primi sospiri di fiato lungo. Al 12'bella azione manovrata, la palla finisce sul destro di Badeljche pero' non inquadra. I biancocelesti rinsaviscono e al 19'Felipe Anderson manda in tilt Tomovic che lo atterra in area dirigore. Per Tagliavento non ci sono dubbi e dal dischettoCandreva non sbaglia. Due a zero e pratica archiviata. Anzi no,c'e' anche il tempo per il 50° gol di Klose in maglialaziale. Al 40' il tedesco si regala anche il bis: 4-0, chapeaua Pioli. (AGI)