Per Simona Quadarella il bronzo dell'orgoglio ai mondiali negli 800 sl

Per Simona Quadarella il bronzo dell'orgoglio ai mondiali negli 800 sl

“Torno a casa con una medaglia, con un buon tempo, con un europeo da vivere a tutta nella mia Roma"

Quadarella bronzo orgoglio mondiali nuoto 800 sl

© ATTILA KISBENEDEK / AFP
- Simona Quadarella

AGI - Dopo il quinto posto nei 1500 stile libero, la gara che tre anni fa l’aveva vista salire sul tetto del mondo, aveva lasciato il bordo vasca con il broncio, delusa, amareggiata.

Sulla mezza distanza, gli 800 sl, ha tirato fuori l’orgoglio e si presa la rivincita nuotando nel bronzo come lo scorso anno alle Olimpiadi di Tokyo. Simona Quadarella è l’esempio della determinazione e forza di volontà.

La nuotatrice azzurra, 23 anni di Roma, ha affrontato le 16 vasche con un grande acume tattico. L’atleta romana sapeva che non avrebbe potuto tenere il ritmo della scatenata americana Katie Ledecky andata a cogliere, in 8’08”04, il quarto oro in questa edizione del Mondiale di Budapest (400 sl, 1500 sl e 4x200) ma soprattutto il quinto oro consecutivo sulla distanza nonché il 18/o della carriera.

Argento all'australiana Kiah Melverto (8’18”77), bronzo all’italiana (8'19”00). La portacolori del Circolo Canottieri Aniene si conferma la più forte delle europee come già aveva dimostrato di esserlo nel 2018 a Glasgow e nel maggio 2021 a Budapest (tripletta 400-800-1500). Quadarella guarda già ad agosto quando nella sua Roma si svolgerà la kermesse continentale.

“Torno a casa con una medaglia, con un buon tempo, con un europeo da vivere a tutta nella mia Roma – ha detto Simona –. Grazie a tutti, dai 1500 ero uscita veramente male”.

L’Italia è attualmente quarta nel medagliere con 9 medaglie.

La giornata per il nuoto italiano ha visto Thomas Ceccon entrare in finale (domani alle ore 18,02) nei 50 dorso con il nuovo record italiano di 24”46 migliorandosi di 16 centesimi rispetto alla batteria del mattino.

Resta ai piedi del podio dei 200 dorso Margherita Panziera. L’italiana ha concluso in 2’07”27 a tre decimi dal bronzo andato alla statunitense Rhyan White (2'06"96). Oro all'australiana Kaylee McKeown (2'05"08), argento a quattro centesimi l’altra statunitense Phoebe Bacon. Sesto nella finale dei 50 stile libero vinta dal britannico Benjamin Proud (21"32), l’italiano Lorenzo Zazzeri (21"81).

Solo settima la staffetta azzurra stile libero mixed. Zazzeri, Chiara Tarantino, Alessandro Miressi e Silvia Di Pietro hanno toccato in 3'25”83 restando solo spettatori del record del mondo dell’Australia (3’19”38). Domani giornata conclusiva per il nuoto in vasca: attesa per la finale dei 1500 sl con Gregorio Paltrinieri e Benedetta Pilato nei 50 rana (semifinale e poi finale).