Luna Rossa sbaglia e perde, ora è sotto 5-3

Luna Rossa sbaglia e perde, ora è sotto 5-3

Gara 7 e gara 8 a Team New Zealand, bravi a recuperare e a gestire il vantaggio. Ora per tornare in corsa serve un mezzo miracolo, domani di nuovo in acqua per altre due regate: potrebbero essere decisive per i Kiwi

luna rossa sconfitta nettamente americas cup

© PHIL WALTER / GETTY IMAGES ASIAPAC / GETTY IMAGES VIA AFP -

AGI - Un disastro in acqua: Luna Rossa butta via una vittoria già certa in Gara 8, prende due penalità e chiude in ritardo di 3’55’’. Potrebbe aver compromesso l’esito finale della 36ª America’s Cup. Adesso Team New Zealand è avanti 5-3, dopo aver fatto bottino pieno.

Gara 8: un errore imperdonabile

L’equipaggio italiano ha commesso un grave errore, andando oltre il campo di regata e prendendo due penalità che l’hanno tolta dai giochi.

E questo è accaduto quando Luna Rossa aveva oltre quattro minuti di vantaggio, grazie all’errore commesso da Team New Zealand che, dopo il secondo gate, era andato in stallo, fermandosi in acqua, anche per il calo improvviso del vento.

L’Italia era scappata via, con oltre quattro minuti di vantaggio, sembrava fatta ma è arrivato l’errore di rotta. Penalità e fine, anche perché Luna Rossa non ha trovato il vento per ripartire. La gara è stata ridotta a cinque boe, per mancanza delle condizioni meteorologiche. Stanotte si torna in acqua, e per la prima volta i defender neozelandesi hanno la possibilità di chiudere la sfida. Con due vittorie, l’America’s Cup resterà ad Auckland. Luna Rossa deve vincerne almeno una per tenere vivo il duello. 

Gara 7: I Kiwi vincono in rimonta

Alla settima prova arriva il break dei neozelandesi, che inseguono e poi dominano, chiudendo in scioltezza e portandosi avanti sul 4-3. Per Luna Rossa grande delusione e rovescio inatteso nelle proporzioni. Partenza equilibrata, ma con l'equipaggio italiano che ha stretto Team New Zealand sul bordo sinistro. I defender hanno protestato ufficialmente, ma non c'è stata nessuna penalità. Vento a 12 nodi, più del doppio rispetto a ieri, quando le regate erano state rinviate.

Al primo gate Luna Rossa gira con un vantaggio di 8 secondi, che equivale a un centinaio di metri. L'equipaggio italiano si prende un grande rischio nel concedere agli avversari il lato forte. Ma la scelta è premiata. Al secondo gate Luna Rossa segna un più 10''. Da questo momento la sfida diventa bellissima, la più incerta della serie, con sorpassi continui, fino a quando Luna Rossa sbaglia un'uscita e si allarga troppo cercando il lato forte.

New Zealand esce meglio e ribalta la sfida, chiudendo al terzo gate con 19'' di vantaggio. Al quarto gate la regata ha già un padrone ed è Kiwi: più di 350 metri di vantaggio e +29''. Al quinto e penultimo gate il distacco aumenta a 48'', equivalente a oltre 750 metri. Luna Rossa cede di schianto e arriva dietro di un chilometro e distante 58''.