Napoli-Sassuolo 2-0, partenopei si avvicinano alla Roma

(AGI) - Napoli, 23 feb. - Il secondo posto della Roma e'ufficialmente nel mirino. Il Napoli sfrutta l'effetto San Paoloe, nel primo dei due posticipi della 24esima di campionato,batte il Sassuolo per 2-0 grazie alle reti, entrambe nellaripresa, di Zapata e Hamsik. Un successo che vale oro per ipartenopei, che si portano a sole tre lunghezze daigiallorossi, che lunedi' prossimo sono attesi nel big-match conla Juventus. L'unica nota partenopea stonata della serata e'stata l'espulsione di Mertens, che appena entrato dalla pancasi vede sventolare il rosso diretto da Massa per un fallaccio

(AGI) - Napoli, 23 feb. - Il secondo posto della Roma e'ufficialmente nel mirino. Il Napoli sfrutta l'effetto San Paoloe, nel primo dei due posticipi della 24esima di campionato,batte il Sassuolo per 2-0 grazie alle reti, entrambe nellaripresa, di Zapata e Hamsik. Un successo che vale oro per ipartenopei, che si portano a sole tre lunghezze daigiallorossi, che lunedi' prossimo sono attesi nel big-match conla Juventus. L'unica nota partenopea stonata della serata e'stata l'espulsione di Mertens, che appena entrato dalla pancasi vede sventolare il rosso diretto da Massa per un fallacciosu Missiroli. Privo degli infortunati Insigne, Michu e Zuniga,Benitez sceglie Zapata per sostituire, in attacco, losqualificato Higuain. E se Gabbiadini e' confermato sullatrequarti, la vera novita' e' tra i pali, dove si posizionaAndujar e non Rafael. Senza Pegolo, Terranova, Vrsaljko, Pelusoe Pomini, Di Francesco preferisce non rischiare Sansone, ancoranon al meglio: nel tridente offensivo, al fianco di Zaza eBerardi, c'e' dunque Floro Flores. L'avvio di gara degliemiliani non e' certo fortunato. Si fanno male, di seguito,Antei e Cannavaro, quest'ultimo applauditissimo al momentodell'uscita: la difesa e' dunque rivoluzionata per gli ingressidi Biondini, costretto cosi' ad un ruolo inedito, e Bianco. IlNapoli si era gia' reso pericoloso al 6' con Zapata ma laprima, vera parata e' di Consigli, che al 20' non blocca labotta di Hamsik, agevolato da una scivolata di Taider. IlSassuolo non rinuncia a giocare e, al 29', Berardi si esibiscein un tiro a girare che fa venire qualche brivido ad Andujar.Il finale di tempo e' pero' tutto di marca partenopea. Al 41'Zapata fallisce un rigore in movimento, al 42' Magnanelli siimmola per dire no ad Hamsik e al 45' Callejon calcia allestelle disturbato da Biondini.Nella ripresa, dopo 4' Zapatasfiora il vantaggio inzuccando verso il secondo palo,dall'altra parte Berardi al 9' non finalizza un'azione daapplausi degli ospiti, che capitolano al 16'. Il merito e'tutto di Zapata, che in mezzo all'area difende come una furiail pallone, insaccando di forza dopo un rimpallo fortunoso.Gabbiadini esce per dare spazio a Mertens ma e' Hamsik, al 25',a raddoppiare: difesa neroverde imbambolata, assist al bacio diZapata e per il capitano e' uno scherzo da ragazzi infilare ildestro del 2-0. Mertens al 27' si fa espellere per un'entratakiller su Missoroli. Napoli in dieci e Sassuolo che prova ariaprire i conti con Magnanelli, sul cui sinistro indirizzatoverso il sette c'e' Andujar pronto a superarsi con un volo dafelino. Nel finale, Callejon scappa a Biondini, visibilmente adisagio da difensore aggiunto, e si divora il tris sparandofuori in diagonale. I neroverdi non possono piu' nuocere ed ilSan Paolo fa festa per una vittoria che vale molto, visto cheil secondo posto, e dunque l'accesso diretto alla ChampionsLeague senza il turno preliminare, sembra ora davvero a portatadi mano. .