Motomondiale: Gp Malesia. Rossi, buon vantaggio ma penso a vincere

(AGI) - Sepang (Malesia), 21 ott. - Chiudere il conto,mantenere o incrementare il vantaggio, ma comunque vincere.Questo l'obiettivo di Valentino Rossi che, con 11 punti dimargine sul compagno di team, Jorge Lorenzo, potrebbe anchefesteggiare il titolo iridato gia' a Sepang. Non sara' facile,anche a Phillip Island lo spagnolo ha dimostrato che intendelottare con il coltello tra i denti fino alla fine e anche inMalesia, dopo i sette punti recuperati in Australia, sara'cosi'. Il "Dottore" ha un buon feeling con il circuito malese,per ben dieci volte e' finito sul podio e per

(AGI) - Sepang (Malesia), 21 ott. - Chiudere il conto,mantenere o incrementare il vantaggio, ma comunque vincere.Questo l'obiettivo di Valentino Rossi che, con 11 punti dimargine sul compagno di team, Jorge Lorenzo, potrebbe anchefesteggiare il titolo iridato gia' a Sepang. Non sara' facile,anche a Phillip Island lo spagnolo ha dimostrato che intendelottare con il coltello tra i denti fino alla fine e anche inMalesia, dopo i sette punti recuperati in Australia, sara'cosi'. Il "Dottore" ha un buon feeling con il circuito malese,per ben dieci volte e' finito sul podio e per sei volte e'salito sul gradino piu' alto. "Restano solo due gare alla finedel Mondiale, sara' importante non commettere errori - spiegaRossi -. In Australia abbiamo fatto una buona gara, ma avremmopotuto fare anche meglio. In Malesia dobbiamo trovare subito unbuon set up, sapendo che ogni sessione sara' importante,libere, qualifiche e gara, bisognera' fare bene in ognioccasione, cercare di ottenere il miglior risultato sempre epoi vincere il Gran Premio". "Quello di Sepang - aggiunge - sara' il terzo Gpconsecutivo, il vantaggio in classifica e' buono e questo e'sicuramente positivo, ma adesso e' il momento di chiudere ildiscorso. Mi sento bene, sono in buona forma e insieme al mioteam sono pronto a dare del mio meglio". Sulla stessa lunghezzad'onda anche Jorge Lorenzo. A lui tocca il ruolodell'inseguitore e sta dimostrando che anche in queste vestiresta un campione difficile da piegare. "Prima di ogni cosa -dice lo spagnolo -, vorrei congratularmi con tutta la famigliaYamaha per aver ottenuto il titolo costruttori in Australia.Sono molto orgoglioso di tutti i componenti del team eringrazio gli ingegneri che hanno reso possibile tutto questolavorando sodo in Giappone per tutta la stagione. PhillipIsland e' stata una gara estremamente emozionante e, alla fine,il mio risultato (secondo posto, ndr) non e' stato cosi'negativo, visto che il mio diretto rivale ha chiuso al quartoposto. Ora siamo pronti per la gara di Sepang, ci aspetta unapista complicata anche a causa delle temperature estremamenteelevate e dell'umidita'. Penso che una delle chiavi perottenere la vittoria sara' il rendimento delle gomme e credoche anche in Malesia possiamo puntare alla vittoria.L'obiettivo principale e' quello di guadagnare ancora qualchepunto, di accorciare il distacco che mi separa da Valentino,per arrivare a Valencia con un piccolo margione da recuperare.Mi sento in forma, carico e non vedo l'ora di correre inMalesia". (AGI).