Mondiali 2022: Australia replica piccata a accuse corruzione Fifa

(AGI) - Sydney  - La federcalcio australiana rispedisceal mittente le accuse della Fifa, che nel rapporto del suocomitato etico, presieduto dall'avvocato  [...]

(AGI) - Sydney, 14 nov. - La federcalcio australiana rispedisceal mittente le accuse della Fifa, che nel rapporto del suocomitato etico, presieduto dall'avvocato americano MichaelGarcia, ha puntato l'indice contro l'organismo 'aussie' perpresunte violazioni delle regole etiche nell'ambito della suacandidatura ai Mondiali del 2022, assegnati poi, con una sceltadiscutibile, al Qatar. Il governo di Canberra, secondo la Fifa,avrebbe tentato di ottenere la rassegna iridata anche a suon di'bustarelle', utilizzando del denaro pubblico per convinceredella bonta' del progetto: in totale, la candidatura sarebbecostata ben 46 milioni di dollari australiani, oltre 32 milionidi euro. Un costo abnorme, soprattutto se paragonato alsuccesso irrisorio della candidatura stessa, che ricevette unsolo voto a favore. A rispondere piccato alle accuse einsinuazioni mosse dal massimo organismo internazionale guidatoda Blatter, e' il numero uno della federazione australiana(Ffa) Frank Lowy, che in un comunicato ufficiale si e' dettoconvinto che l'Australia "ha fatto del nostro meglio perpresentare una candidatura conforme alle regole. La nostra'campagna' e' stata limpida". .