Lotito, "io onnipresente? Dormo poco esono su tutti i palloni"

(AGI) - Roma, 26 set. - "Io onnipresente? E' una leggendametropolitana che nasce da situazioni. Io dormo poco, lo sannotutti e questo determina la capacita' di essere sempre su tuttele palle, come si dice nel calcio, cosi' come su tutti iproblemi amministrativi". Cosi' Claudio Lotito, al suo arrivoin Lega Calcio, dove e' in programma l'Assemblea dei presidentidi serie A. "I colleghi mi hanno dimostrato fiducia e questonasce dalla mia dedizione e dalla competenza che mi e'riconosciuta - aggiunge - Chi non ha questo appeal dal punto divista del ruolo e delle

(AGI) - Roma, 26 set. - "Io onnipresente? E' una leggendametropolitana che nasce da situazioni. Io dormo poco, lo sannotutti e questo determina la capacita' di essere sempre su tuttele palle, come si dice nel calcio, cosi' come su tutti iproblemi amministrativi". Cosi' Claudio Lotito, al suo arrivoin Lega Calcio, dove e' in programma l'Assemblea dei presidentidi serie A. "I colleghi mi hanno dimostrato fiducia e questonasce dalla mia dedizione e dalla competenza che mi e'riconosciuta - aggiunge - Chi non ha questo appeal dal punto divista del ruolo e delle capacita', si lamenta di Lotito semprepresente". Quanto alla sua Lazio, sconfitta ieri all'Olimpicodall'Udinese, Lotito spiega: "E' un momento particolare, cidobbiamo assestare dopo tanti cambiamenti anche nello stafftecnico, abbiamo bisogno di rodaggio, e' un momento negativo maalla fine e alla lunga il lavoro e lo spirito di gruppoprevarranno". "Il problema e' che non riusciamo a concretizzare. Ancheieri abbiamo avuto tante occasioni ma se non butti la palladentro, rischi di prendere un tiro ed un gol. I nostri hannoottime qualita', ieri pero' avevamo sette giocatori fuori trainfortuni e squalifiche e nonostante questo siamo riusciti adare qualita' di gioco di un certo tipo". Fiducia comunque in Pioli per il presidente biancoceleste:"E' la quarta di campionato. Se cominciamo a parlare diallenatori dopo quattro partite e' fuori luogo. La squadra hagrande considerazione di lui, non penso che al momento ilproblema sia il tecnico. Non sono contento, ma non vedo tuttonero, non ci sono i presupposti per farlo. Col Genoa dovevamovincere 7-0, prima degli infortuni gravi, ieri la palla nonvoleva entrare. L'ho detto anche al mister, ora conta vincereal di la' della qualita', non conta solo giocare bene". (AGI).