La Roma riaggancia la Juve; Napoli in crisi. Lazio beffata a Genova

(AGI) - Roma  - La Juve chiama, la Roma risponde. Igiallorossi domano per 2-0 il Cagliari all'Olimpico e, dopo tregiornate, restano  

La Roma riaggancia la Juve; Napoli in crisi. Lazio beffata a Genova

(AGI) - Roma, 21 set. - La Juve chiama, la Roma risponde. Igiallorossi domano per 2-0 il Cagliari all'Olimpico e, dopo tregiornate, restano a punteggio pieno assieme ai campionid'Italia. Garcia opera un massiccio turn-over rispetto allasplendida vittoria in Champions League contro il Cska Mosca,lasciando in panchina Totti e Pjanic, ma i capitolini riesconocomunque a far valere il maggior tasso tecnico contro l'undicidell'ex Zeman. Dopo 13 minuti, la Roma e' gia' sul 2-0 con i primi gol incampionato di Destro e Florenzi. A rompere il ghiaccio e'proprio il bomber di casa che al 10' finalizza nel migliore deimodi un'azione spettacolare avviata da Gervinho e impreziositadall'assist di Florenzi. Al 13', proprio quest'ultimo bissaraccogliendo in area un servizio involontario di Gervinho perpoi arrampicarsi in tribuna per abbracciare la nonna. Nella ripresa la Roma pensa soprattutto a gestire ilrisultato ma non rinuncia a creare occasioni.

FLORENZI SEGNA E VA IN TRIBUNA AD ABBRACCIARE LA NONNA (LEGGI)

Come al 30',quando Gervinho si divora il tris impegnando due volte Cragno.Poco dopo, prima parata vera di De Sanctis su conclusioneravvicinata di Longo. Lo score, pero', non subira' piu'cambiamenti.

CRISI NAPOLI, KO CON L'UDINESE. FIORENTINA-ATALANTA 1-0 (LEGGI)

GENOA-LAZIO 1-0, PRIMI 3 PUNTI PER I PADRONI DI CASA

Una legge inesorabile del calcio dice che se domini ma nonconcretizzi prima o poi gli avversari ti puniscono. E' andatacosi' anche al Ferraris, dove il Genoa piega nel finale laLazio grazie a un gol di Pinilla dopo essere stato preso apallate dai biancocelesti per un'ora. Pronti via e gli uominidi Pioli producono subito due nitide palle gol. Al 4'Djordjevic, contrastato da Burdisso, non inquadra la porta sucross rasoterra di Felipe Anderson, al 7' ancora il brasilianopesca bene al centro Parolo ma Perin esce coi tempi giusti esventa il pericolo. La Lazio domina schiacciando il Genoa nella sua area mentreGasperini e' incapace di trovare le giuste contromisure. Al 15'Lulic salta secco un difensore sugli sviluppi di un angolo espara sul primo palo, Perin vola a salvare tutto. I padroni di casa sono in affanno, il filtro a centrocampoe' inesistente e le maglie biancocelesti sbucano da tutte leparti. Al 21' Perotti copre male sull'out destro e si fasoffiare il pallone da Braafheid, l'olandese mette in mezzo perParolo che colpisce male. La Lazio affonda anche a destra conCandreva, che scambia con Biglia e pennella per Djordjevic, ilcolpo di testa del serbo sorvola la traversa di centimetri conPerin impietrito. Alla mezzora primo sussulto rossoblu' conKucka che se ne va in velocita' a sinistra, salta De Vrij maviene stoppato da Berisha in uscita. Il Genoa si salva ancoraal 33': flipper in area, Perin respinge sullo scatenato FelipeAnderson poi Candreva e Basta non riescono a buttarla dentro.L'asse Candreva-Djordjevic si ripete un minuto dopo: l'esito e'diverso (traversa piena) ma anche stavolta Perin la scampa.

PARMA CORSARO BATTE IN RIMONTA CHIEVO, DOPPIETTA CASSANO

Al termine di una partita ricca di emozioni, il Parma ha vintoin rimonta (per 3-2) il lunch match della terza giornata dicampionato di serie A, battendo un combattivo ma imprecisoChievo. Di Izco (al 4'), di Cassano (al 20' e al 32' dellaripresa), di Coda (al 30' del secondo tempo) e di Paloschi (37'st) le reti dell'incontro.

SASSUOLO-SAMPDORIA 0-0, RITMI ALTI E RETI BIANCHE

Finisce in parita' e senza reti tra Sassuolo e Sampdoria dopouna partita dominata per lunghi tratti dai liguri, contro unundici neroverde troppo spesso in difficolta' in fase difensivae poco concreto in attacco nonostante le buone occasionicreate. Dopo la scottante sconfitta per 7-0 rimediata control'Inter, Di Francesco vuole conquistare i tre punti davanti aipropri tifosi e si affida ancora una volta al consolidato4-3-3, con Taider titolare a centrocampo e Zaza, Sansone eFloro Flores, in sostituzione dello squalificato Berardi, aguidare il reparto offensivo dei romagnoli. Dall'altra parte,Mihajlovic, dopo l'ottima vittoria conquistata contro ilTorino, conferma anche lui il 4-3-3, con Eder e Gabbiadini asupporto di Okaka. La gara inizia subito su ritmi altissimi e dopo appena dueminuti di gioco e' la Sampdoria a rendersi pericolosa conGabbiadini che in piena mischia, per ben due volte, prima ditesta e poi di piede, cerca il gol senza pero' riuscire abattere Consigli. Un minuto dopo la risposta dei padroni dicasa con Floro Flores che dal limite prova a rendersipericoloso ma il pallone finisce fuori. Al 7', e' ancora Floro Flores a rendersi pericoloso maViviano e' bravissimo in uscita bassa a far sfumarel'iniziativa dell'attaccante campano. Scampato il pericolo, laSamp prende in mano il pallino del gioco alzando il propriobaricentro e, al 19', Eder fa venire i brividi a Consigli conuna conclusione al volo, innescata da Okaka, che finisce dipoco a lato. La partita conosce una fase di stanca ma, al 44',il Sassuolo regala l'ultima emozione del primo tempo con Taiderche di potenza conclude di poco alto sopra la traversa. (AGI)