Inter: parla Mancini, "non pensavo di tornare, questa squadra ha qualita'"

(AGI) - Appiano Gentile - "Mi fa molto piacere sentirel'affetto dei tifosi, non avrei mai pensato di tornare, e'successo tutto molto    [...]

(AGI) - Appiano Gentile, 15 nov. - "Mi fa molto piacere sentirel'affetto dei tifosi, non avrei mai pensato di tornare, e'successo tutto molto in fretta e nel calcio succede". Queste leprime parole di Roberto Mancini, nuovo allenatore dell'Inter.Il tecnico nerazzurro si e' presentato in conferenza stampa conla maglia col numero 226, le sue panchine da allenatore delclub. "Se i tifosi sono contenti vuol dire che e' stato fattoqualcosa di buono e questa e' la cosa piu' importante - haaggiunto il Mancio -. L'entusiasmo e' alla base di ogni tipo dilavoro e di vittoria, stara' a noi riportare l'entusiasmo, itifosi allo stadio e soprattutto tornare a vincere". "Mazzarri e' un allenatore bravo ma c'e' da fare oraqualcosa e spero che si possa fare quello che e' stato fattodieci anni fa", auspica Mancini. "Se ci sono analogie e'difficile dirlo, questa squadra ha delle qualita' come c'eranodieci anni fa. Bisogna avere solo un po' di fortuna e cercaredi mettere insieme bene i giocatori, penso che si possalavorare bene anche su questa squadra". Nella sua precedente esperienza, il tecnico jesino avevagettato le basi di quella che sarebbe poi stata l'Inter delTriplete. "Non e' semplice vincere tre competizioni in unastagione, avevamo messo insieme una buona squadra, abbiamoiniziato a vincere e poi con una buona base e' piu' semplice,ma sono stati 6-7 anni importanti, belli per tutti i tifosi eora bisogna tornare a vincere". Poi un pensiero per MassimoMoratti, ora socio di minoranza: "la sua famiglia ha fatto lastoria dell'Inter, e' impossibile da cancellare. Se ha presoquesta decisione va rispettata al 100% ma ci siamo sentiti altelefono e sono felice che sia felice. E comunque e' semprenella societa'". "Non pensavo di tornare perche' quando si fa bene poi c'e'tutto da perdere. I dirigenti mi hanno chiamato, ci siamo vistie mi hanno convinto, credo che possiamo vivere un'altra bellastoria, altrimenti non avrei accettato", dice il 'Mancio'. "Nonho la bacchetta magica, credo che si debba tornare a vincereattraverso il lavoro. L'Inter e' un grandissimo club e sonofelice di essere tornato". Mancini chiede tempo per giudicarela nuova rosa. "Credo che quando si cambia un allenatore cisono dei problemi, ma non e' sempre e solo colpa del tecnico eio ritengo Mazzarri un allenatore bravo". (AGI).