Hockey pista: Europei, l'azzurro Tataranni arrestato e poi rilasciato

(AGI) - Alcobendas (Spagna) - Un brutto episodio harovinato ieri sera la festa degli azzurri, campioni d'Europa dihockey su pista ad  [...]

(AGI) - Alcobendas (Spagna), 20 lug. - Un brutto episodio harovinato ieri sera la festa degli azzurri, campioni d'Europa dihockey su pista ad Alcobendas, in Spagna. Al termine dellapartita fra i padroni di casa e il Portogallo, che di fatto haconsegnato l'oro all'Italia, Massimo Tataranni e' statoarrestato dalla polizia locale di Alcobendas, trattenuto peruna notte e poi rilasciato. Durissime le proteste della Fihp,la federazione italiana di hockey su pista, che parla diarresto senza giustificato motivo e di comportamento dellapolizia ingiustificabile. "Il fatto, accaduto all'interno del palazzetto, a pochimetri dalla tribuna delle autorita' e dello spazio riservatoagli atleti delle squadre nazionali, non ha la benche' minimagiustificazione - e' il commento furioso della Federazioneitaliana di specialita' - L'atleta italiano, che indossava ladivisa della sua nazionale, non ha fatto nulla che potessegiustificare l'intervento della forza pubblica presenteall'interno del palasport; si e' limitato a festeggiare, alpari dei suoi compagni di squadra, il titolo di campioneeuropeo appena conquistato. Ancor piu' grave e' il fatto che,di fronte all'inconsistenza delle accuse, la polizia localeabbia proceduto nell'iter e consegnato Massimo Tataranni incustodia alla polizia nazionale che lo ha posto in stato difermo, rifiutando l'immediato rilascio e trattenendolo pertutta la notte tra sabato e domenica. Una circostanza che haimpedito all'atleta di ricevere, assieme ai compagni, ilmeritato riconoscimento nel corso della cerimonia dipremiazione". "Un comportamento ingiustificabile e aggravatodal fatto che gli agenti erano in borghese mentre il nostrogiocatore indossava la divisa della nazionale - il commento delpresidente federale Sabatino Aracu -, una vicenda paradossalequasi pirandelliana della quale c'e' pero' poco da ridere echiederemo tutte le spiegazioni del caso, oltre alle doverosescuse". (AGI).