Gp Catalogna: poker per Lorenzo; Rossi rimonta, e' secondo e resta leader mondiale

(AGI) - Montmelo', 14 giu. - Jorge Lorenzo trionfa davanti alproprio pubblico, ottenendo per la prima volta quattro vittoriedi fila che ora lo

Gp Catalogna: poker per Lorenzo; Rossi rimonta, e' secondo e resta leader mondiale
(AGI) - Montmelo', 14 giu. - Jorge Lorenzo trionfa davanti alproprio pubblico, ottenendo per la prima volta quattro vittoriedi fila che ora lo proiettano ad un solo punto dalla vettadella MotoGP. Alle spalle del mallorchino, infatti, si piazzaValentino Rossi che chiude a soli otto decimi dal suoteam-mate. Il "Dottore" paga pesantemente l'essere partitodalla terza fila con il settimo tempo. Mentre il nove volteiridato superava a uno a uno tutti quelli che gli stavanodavanti, infatti, Lorenzo conquistava dei due secondi scarsi divantaggio che e' riuscito a difendere fino all'abbassarsi dellabandiera a scacchi. Con due moto uguali e uno stile di guidaabbastanza simile, quindi, a fare la differenza al momento e'la difficolta del pesarese di ottenere il massimo dalla sua M1nel giro secco. Tra due settimane, nel sabato di Assen, Lorenzoprovera' a centrare la cinquina per scalzare dalla vetta ilvicino di box. La pista dell'"Universita'" delle due ruote,pero', e' una delle favorite di Valentino che certamente nonstara' a guardare. Quello che e' successo al Circuit deCatalunya, pero', ha anche confermato che quest'anno nellacorsa per il titolo ci sono i due piloti della Movistar Yamaha.La Honda Hrc, infatti, si deve accontentare del terzo posto diDani Pedrosa che pero' chiude a 19"455. Ma la notizia piu'sconfortante e' il secondo ritiro di fila per Marc Marquez.Ildue volte campione del mondo, infatti, al terzo giro mentre sitrovava alla spalle di Lorenzo, e' arrivato troppo lungo innfrenata e per evitare di centrare la Yamana numero 99, e' statocostretto ad allargare e finire la sua corsa nella ghiaia. Ancora problemi in frenata per la Honda, sicuramente, maanche la sensazione che il pilota di Cervera inizi a farequalche errore di troppo nel tentativo di non perdere altroterreno sul duo della Yamaha. Il risultato finale, pero', e'che ora si trova in quinta posizione con 69 punti da recuperaresu Rossi. Tanti, considerando che la Honda Hrc non sembra almomento in gradi di reagire prontamente allo strapotere Yamaha.In casa Ducati il weekend difficile di Montmelo' e' statosalvato dal buon quarto posto di Andrea Iannone, perche' AndreaDovizioso e' caduto dopo sei giri.Il pilota di Vasto scalza ilcompagno di squadra nella classifica iridata, portandosi alterzo posto con 94 punti. E' stato facilitato anche dallacaduta a cinque giri dal termine di Aleix Espargaro' con laSuzuki, mentre cercava di tenere la quarta posizione. Doviziosoe' ora quarto con 83 punti. All'arrivo quinto posto per BradleySmith con la Monster Yamaha Tech3 che ha preceduto MaverickViñales che con la Suzuki Ecstar era partito dalla secondapiazzola, ma che al via aveva perso posizioni.Settimo posto perScott Redding con la Honda "sat" (0,0 Marc VDS), davanti aStefan Bradl (Athina' Forward Racing) primo delle Open in pistadavanti alla Ducati Pramac Racing di Danilo Petrucci, conAlvaro Bautista (Aprilia Racing Gresini) che entra nella TopTen. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it