Gp Canada; Hamilton in pole, Raikkonen terzo, Vettel 16esimo

(AGI) - Montreal (Canada), 6 giu. - 44: il numero preferito diLewis Hamilton, tanto da averlo sul musetto della sua argenteaMercedes nonostante sia il campione del mondo, sulla calottadel suo casco e perfino tatuato dietro al suo orecchio. 44 comele pole position conquistate nella sua carriera di F.1,centrando anche quella in Canada. Una pole cercata e voluta esoprattutto sottratta al suo compagno di squadra Nico Rosberg,primo passo per dimenticare il finale di gara di Monte-Carlo.Una qualifica che si e' risolta con la solita lotta infamiglia, tra un grintoso Hamilton, autore di

(AGI) - Montreal (Canada), 6 giu. - 44: il numero preferito diLewis Hamilton, tanto da averlo sul musetto della sua argenteaMercedes nonostante sia il campione del mondo, sulla calottadel suo casco e perfino tatuato dietro al suo orecchio. 44 comele pole position conquistate nella sua carriera di F.1,centrando anche quella in Canada. Una pole cercata e voluta esoprattutto sottratta al suo compagno di squadra Nico Rosberg,primo passo per dimenticare il finale di gara di Monte-Carlo.Una qualifica che si e' risolta con la solita lotta infamiglia, tra un grintoso Hamilton, autore di tanti piccolierrori di irruenza nei due giorni di prove, ed un Rosbergpulito ma che al momento opportuno e' stato piu' lento delteam-mate, tanto da definire "schifose" le sue qualifiche. Edomani sicuramente ci sara' battaglia sin dalla prima curva delcircuito "Gilles Villeneuve". Qui il pilota anglo-caraibico ha vinto la sua prima gara incarriera nel 2007 e ci tiene particolarmente a risalire sulprimo gradino del podio, dimenticando lo stop della passataedizione. Con le argentee W06 super favorite, alle loro spallec'e' una Ferrari che con i tre gettoni spesi per aumentare lapotenza della power unit sembra piu' vicina. Almeno per quantofatto vedere nel passo gara nelle prove libere del venerdi', mache domani vedra' Kimi Raikkonen partire dalla seconda fila conil terzo tempo a tre decimi dalla prestazione di Rosberg, macon il suo pilota meglio piazzato in classifica SebastianVettel in ottava, con il quindicesimo tempo. Un problema alla centralina elettronica della power unit,infatti, non gli ha permesso di superare nemmeno la Q1. Inutilii tentativi di resettarla richiamandolo ai box e lanciandolo inpista nei minuti finali. Maurizio Arrivabene ha rivelato che sitratta di un problema gia' evidenziato a Barcellona e cheevidentemente non e' stato pienamente risolto. Per il quattrovolte iridato, quindi, domani si prospetta una corsa adhandicap. sara' necessaria una strategia adeguata e una granderimonta. Per fortuna il circuito cittadino dell'Ille de NotreDame consente i sorpassi. Ma la gara per Seb sara' comunque insalita. Anche perce' davanti ci sono le altre monopostomotorizzate Mercedes in ottima condizione. In casa Williams si e' registrato il quarto tempo diValtteri Bottas e un po' come nel team di Maranello, problemiper Felipe Massa, anche lui fermato in Q1 e al fianco di Vettelal via. In terza fila, quindi, la coppia Lotus con Grosjeandavanti a Maldonado, con i due che si sono dati "fastidio" conun testa a testa all'uscita dai box nella Q3. Poi tra quarta equinta le due Force India e le due Red Bull-Renault conHulkenberg e Kvyat davanti a Ricciardo e Perez. Fuori dalla Q3le due Toro Rosso di Carlos Sainz e Max Verstappen. Il 17ennepilota olandese, gia' penalizzato di cinque posizioni perl'incidente con Grosjean a Monaco ne paga altre dieci per avermontato la quinta power unit. Max, quindi partira' dalla decimafila, in 19a posizione e poi paghera' anche 10" in gara alprimo pit stop. Dietro di lui in griglia solo la McLaren-Hondadi Jenson Button che non ha nemmeno fatto la Q1 per i problemiall'Ers che l'avevano fermato nelle terze libere. FernandoAlonso con la vettura gemella al quale e' stato cambiata lapower unit, partira' in settima fila con il 13esimo tempo.(AGI).