Germania Campione del Mondo. La gioia tedesca per quarto titolo

(AGI) Rio de Janeiro (Brasile) -La Germania e' Campione del Mondo per la quarta volta, dopo una lunga partita finita ai tempi supplementari.  [...]

Germania Campione del Mondo. La gioia tedesca per quarto titolo

(AGI) Rio de Janeiro (Brasile), 14 lug. - La Germania e' Campione del Mondo per la quarta volta, dopo una lunga partita finita ai tempi supplementari. Grande la gioia dei tifosi e dei giocatori in campo che condividono il momento con la cancelliera Angela Merkel allo stadio di Maracana'. Decide la partita del titolo mondiale un gol di Gotze ai supplementari dopo ben 113 minuti di gioco.

 

 

La stampa tedesca in giubilo celebra il trionfo

Guarda le foto

Primo tempo

Un gol 'mangiato' da Higuain al 20', un gol annullato al 30' sempre all'argentino, un palo su colpo di testa di Howedes nello sviluppo di un calcio d'angolo per la germania. Le emozioni dello 0-0 del primo tempo nella finale al Maracana' sono queste.

In questa finale, Germania e Argentina hanno fatto vedere come anche uno 0-0 possa essere 'bello'. La partita la fanno i tedeschi, ma lasciano grandi spazi al contropiede degli argentini. La palla-gol fallita da Higuain e' stata davvero clamorosa: un errore nel controllo ha portato il sudamericano del Napoli a tirare a lato di un paio di metri alla destra della porta della Germania. La seconda vera occasione argentina e' di Messi, che chiude con un tocco debole sventato da Boateng sulla linea con Neuer battuto. La Germania e' emersa sulla distanza e, proprio alla fine della prima parte di gara ha preso il palo alla sinistra di Romero.

Secondo tempo

La ripresa di apre con una fiammata di Messi che si fionda in area da sinistra, ma chiude troppo il tiro che finisce a un soffio dal palo alla sinistra di Neuer. I tedeschi controllano con calma e appaiono piu' ordinati nella ripartenza, facendo salire la tensione per gli argentini: in due minuti, arrivano le ammonizioni per Mascherano e per Aguero, entrato al posto di Lavezzi. Al 30' Messi si rivede, ma dall'altra parte: si accentra da destra e prova un destro a giro che esce di un paio di metri dallo specchio della porta. Tre minuti dopo, Palacio entra al posto di un Higuain ormai piuttosto spento.