Gasperini, "non ci illudiamo, proveremo infastidire Milan"

(AGI/ITALPRESS) - Genova, 6 dic. - "E' uno stimolo far durareil piu' a lungo possibile questo periodo. Piu' vai in alto,piu' diventa difficile e quando cadi ti fai male". Con questeparole Gian Piero Gasperini presenta la sfida di domani, alFerraris, contro il Milan. Il Grifone e' terzo in classifica,ha due punti in piu' rispetto ai rossoneri, ma il tecnicorossoblu' non perde di vista la realta'."Non abbiamo persol'umilta', non ci illudiamo piu' di tanto. Proveremo a darefastidio al Milan, questo si', ma e' una sfida che vale piu'per loro in chiave europea

(AGI/ITALPRESS) - Genova, 6 dic. - "E' uno stimolo far durareil piu' a lungo possibile questo periodo. Piu' vai in alto,piu' diventa difficile e quando cadi ti fai male". Con questeparole Gian Piero Gasperini presenta la sfida di domani, alFerraris, contro il Milan. Il Grifone e' terzo in classifica,ha due punti in piu' rispetto ai rossoneri, ma il tecnicorossoblu' non perde di vista la realta'."Non abbiamo persol'umilta', non ci illudiamo piu' di tanto. Proveremo a darefastidio al Milan, questo si', ma e' una sfida che vale piu'per loro in chiave europea - sottolinea Gasperini - Abbiamo laconsapevolezza che i punti conquistati non derivino da episodifortunati, sono l'espressione del lavoro prodotto dal gruppo". A Marassi arriva una squadra reduce dalla vittoria sull'Udinesee galvanizzata dagli elogi del presidente Berlusconi. "Il Milane' in crescita, ha una rosa e giocatori di valore. In attaccoe' pericoloso, veloce e dispone di capacita' balistiche",sottolinea il tecnico del Grifone che poi si sofferma sui suoi."Il nostro tridente offensivo, per abnegazione e duttilita',da' compattezza legando i reparti. La qualita' del gioco e'migliorata, l'inserimento di Lestienne procede - spiegaGasperini - A Empoli ha dimostrato di avere potenzialita', e'un bel segnale". Resta con i piedi per terra Gasperini, ma nonnasconde la gioia per la classifica del suo Genoa. "Giunti allaquattordicesima, dopo una striscia significativa di gare, cista sbandierare orgoglio per il terzo posto, ma nulla di piu' -ha spiegato Gasperini - Ci aspetta una partita difficile e idubbi di formazione li ho sempre". Tanti ex in campo dall'una edall'altra parte. "A Genova Matri si sta ritrovando, non pensoche possa rientrare subito al Milan, questo lo puo' dire soloil presidente. El Shaarawy - conclude Gasperini - l'avevo fattoesordire io, sono contento che abbia superato i problemifisici". (AGI).