Gasperini contro gli arbitri: "troppe gare determinate dai cartellini"

(AGI) - Genova - "Sono dispiaciuto: soprattutto percome e' andata la partita, non per il risultato. Perdere con laRoma ci puo'    [...]

Gasperini contro gli arbitri: "troppe gare determinate dai cartellini"
(AGI) - Genova, 14 dic. - "Sono dispiaciuto: soprattutto percome e' andata la partita, non per il risultato. Perdere con laRoma ci puo' stare. Sono rammaricato per aver giocato per circaun'ora in 10 uomini". Cosi', al termine di Genoa-Roma,l'allenatore dei Grifoni, Gian Piero Gasperini. "Sono stato espulso nell'intervallo, e' vero ma non eronervoso. Forse l'arbitro Banti era un po' agitato. Io stavosolo esternando qualche perplessita' sull'espulsione di Perin esull'azione che ha portato al gol della Roma. Spesso - accusa -le gare vengono determinate dai cartellini: la gestione diquesti e' spesso discutibile. Se avessimo giocato in parita'numerica sarebbe stata un'altra gara, di certo piu' complicataper la Roma. Abbiamo comunque tenuto bene nella ripresa e nelfinale potevamo anche pareggiare la partita". "Il rammarico per l'espulsione di Perin c'e' e si fasentire: undici contro undici, ripeto, sarebbe stata un'altromatch", ha puntualizzato Gasperini. "Genoa ridimensionato? Noper niente. Usciamo dalla gara ancora piu' convinti dei nostrimezzi. Oggi ci siamo resi conti dei tanti passi in avanti fattirecentemente. E' stato brutto soltanto giocare dal 29' ininferiorita' numerica", ha poi aggiunto il tecnico del Genoa. "La regola dell'espulsione del portiere e' molto difficile. E'sempre al limite la decisione dell'arbitro. Nella ripresa,giocando in dieci, abbiamo rischiato il tutto per tutto eabbiamo anche sfiorato il pareggio. Le proteste? Se lo stadioha rumoreggiato per tutta la gara un motivo ci deve ancheessere. Forse l'arbitraggio non e' stato cosi' cristallino,anche nella gestione della partita", ha detto ancora Gapserini.(AGI).