Gp Monaco, vince Hamilton davanti a Ricciardo. Quarto Vettel

Gp Monaco, vince Hamilton davanti a Ricciardo. Quarto Vettel
Hamilton (afp) 

Montecarlo - Gp di Montecarlo all'insegna del maltempo. Vince Hamilton davanti a Ricciardo - penalizzato da un errore dei meccanici al box - e Perez. Quarto Vettel davanti ad Alonso e Rosberg. Gara segnata dalla pioggia al punto che solo dopo sette giri in regime di Safety Car il Gran Premio di Monaco, sesto appuntamento del Mondiale 2016 di Formula Uno, ha potuto prendere il via tra le proteste dei piloti che via radio sollecitavano l'uscita della vettura di sicurezza.

Subito male per le Ferrari con Kimi Raikkonen che commette un errore e finisce contro le barriere e urta con Grosjean. L'alettone si infila sotto la macchina e blocca la ruota anteriore. Raikkonen resta in pista per mezo giro provando a rientrare ai box ma non ci riesce e si ritira. La gara prosegue con Ricciardo in fuga inseguito da Hamilton e Rosberg con Vettel in quinta posizione dietro Perez. Dopo i cambi ai box e un errore dei mexccanici della Red Bull che penalizza Ricciardo, va in fuga Hamilton che duella col pilota australiano per tutto il resto della gara riuscnedo comunque a vincere. Ora in classifica Rosberg ha 108 punti contro gli 82 di Hamilton e i 66 di Ricciardo. Seguono Raikkonene e Vettel a 60 e 61 punti.

Soddisfatto per il primo trionfo stagionale Lewis Hamilton: "Oggi e' andata nel modo che speravo, ringrazio tutti i tifosi e il team per avermi fornito una grande macchina per tutto il week-end, fino alla fine". "Complimenti a Daniel Ricciardo che ha fatto un week-end eccezionale, e' uno dei migliori piloti con cui ha gareggiato".  

Il brasiliano non ha nascosto la sua amarezza per l'errore decisivo dei suoi tecnici: "Non voglio neanche commentare...", ha dichiarato a caldo, "la gara e' stata un bello spettacolo per tutti, e' chiaro che per quanto mi riguarda non doveva finire cosi' - si è rammaricato - sono due weekend di fila che ci resto fregato, fa male ma ringrazio tutti per avermi sostenuto". "Non ho idea di cosa sia successo - confessa - Mi hanno chiamato loro nel box, dovevano essere pronti, fa male, non ho altro da aggiungere".

.Sebastian Vettel ha fatto mea culpa e si è assunto le responsabilita' del mancato podio a Montecarlo. "E' stata una gara difficile ma avrei potuto fare meglio in occasione del primo pit-stop ma non sono riuscito a superare Massa. Avrei dovuto superarlo e invece li' ho perso il podio. Ormai la gara e' finita, ho fatto dei buoni punti ma non sono contento, in quei giri avrei dovuto superare Massa". "La vittoria non arriva? Non voglio essere pessimista, siamo alla sesta gara e ce ne saranno delle altre - continua il tedesco della Ferrari - Siamo stati molto veloci nel weekend, ieri non abbiamo fatto un bel lavoro e oggi e' stata colpa mia,".

Una giornata da dimenticare per Kimi Raikkonen. Il pilota della Ferrari e' stato costretto al ritiro dopo 12 giri e un errore che si e' rivelato fatale, visto che l'alettone gli e' finito sotto la monoposto bloccando l'anteriore sinistra. "Ho perso l'anteriore e non sono riuscito a mettere la macchina in pista quando sono andato dritto - spiega il finlandese a sky - Perche' sono stato chiamato dai commissari non lo so, ho dovuto passare il tunnel prima di fermarmi e parcheggiare la vettura. E' stato uno dei week-end piu' difficili, abbiamo fatto punti nelle gare precedenti e speriamo di tornare davanti. E' stato difficile trovare aderenza, e' stato meglio nelle qualifiche, ho guidato piu' veloce che potevo ma la velocita' era bassa". (AGI)