Fiorentina: Montella "grande soddisfazione, vittoria meritata"

(AGI) - Milano, 1 mar. - "C'e' veramente soddisfazione perche'abbiamo giocato a larghi tratti alla pari con l'Inter che vieneda un periodo roseo non solo di risultati. Abbiamo fatto tanticambi ma se hai queste risposte significa che il gruppo e'coeso e segue le tue idee. Penso che sia una vittoria meritata.Abbiamo creato qualche situazione nel primo tempo, nonostanteil mio errore nel finale per il cambio la squadra e' uscita dalcampo in maniera eroica, e ad esempio Vargas ha fatto ildifensore centrale e lo ha fatto bene". E' ovviamente feliceVincenzo Montella per

(AGI) - Milano, 1 mar. - "C'e' veramente soddisfazione perche'abbiamo giocato a larghi tratti alla pari con l'Inter che vieneda un periodo roseo non solo di risultati. Abbiamo fatto tanticambi ma se hai queste risposte significa che il gruppo e'coeso e segue le tue idee. Penso che sia una vittoria meritata.Abbiamo creato qualche situazione nel primo tempo, nonostanteil mio errore nel finale per il cambio la squadra e' uscita dalcampo in maniera eroica, e ad esempio Vargas ha fatto ildifensore centrale e lo ha fatto bene". E' ovviamente feliceVincenzo Montella per aver sbancato il San Siro nerazzurrograzie a Salah interrompendo quindi la striscia di 13 sconfittedi fila in casa dell'Inter. "Siamo felicissimi di Neto, ne erocerto, l'ho sempre visto allenarsi con grandissimaprofessionalita'. Lui o Tatarusanu? Posso alternarli - dice iltecnico della Fiorentina ai microfoni di Sky Sport -. ConMancini ci siamo salutati come sempre con grande affetto erispetto, lui e' stato un modello da seguire, sognavo digiocare con lui e ci sono riuscito, anche da allenatore e' unmodello, mi e' sempre piaciuto il suo modo di porsi e dicomportarsi. Alla Samp ho fatto tanti gol e quasi tutti permerito suo, lui come Cassano in area di rigore era altruista,ma quell'anno lui raggiunse il suo miglior score annuale, 15gol, mai successo prima: forse ci completavamo...". Tornandoalla gara con l'Inter, "la mia intenzione era tenere ilpossesso palla, nel primo tempo non vedevo quella rabbia, quelfurore per provare a vincere, cosa che ho visto nel primoquarto d'ora del secondo tempo. Perche' Salah e non Gilardinoal posto di Babacar? Scelta tattica, per sfruttare al meglio ilmomento di Salah, davvero straordinario, quando un giocatorevive questi momenti e' doveroso per un allenatoreapprofittarne. Puo' essere risolutivo anche entrando a gara incorso. Ma - aggiunge - punto anche su Gilardino, in area ancoratra i piu' forti". Salah "puo' fare tutti i ruoli dell'attacco,con la sua 'anarchia', puo' fare ogni ruolo con caratteristichediverse rispetto a Rossi, stiamo alternando un po', ho tantiattaccanti.Riesce a entrare subito in partita e questo vasfruttato", sottolinea Montella. "E' difficile vincere giocandomale, la mia idea e' sempre quella di arrivare al gol con ilgioco, se cambi interpreti devi adattare pensiero tattico. SuNeto ho ascoltato delle imposizioni? Non ho paura eventualmentedi dirlo, ne va della mia professionalita' e del mio modo diessere, la societa' puo' fare le sue scelte. Fino a duesettimane fa Tatarusanu era un grande portiere e la sceltagiusta, ne abbiamo due e posso utilizzarli tutti e due",conclude. (AGI)