F. 1: stampa, no Ferrari a motori 2016, la Red Bull rischia sparire

(AGI) - Berlino, 9 ott. - Il rischio che la Red Bull spariscadal Circus e' sempre piu' concreto. Stracciato il contratto conla Renault che sarebbe scaduto fra un anno e incassato il nodella Mercedes, la scuderia austriaca sperava che fosse laFerrari a fornirle i motori per il 2016 ma, secondo il tedesco"Auto, Motor und Sport", la trattativa con Maranello si sarebbearenata: la Ferrari si sarebbe mostrata disponibile a venire insoccorso della Toro Rosso - a cui fornirebbe le stesse powerunit destinate a Sauber e Haas - ma non della Red Bull. "Ci

(AGI) - Berlino, 9 ott. - Il rischio che la Red Bull spariscadal Circus e' sempre piu' concreto. Stracciato il contratto conla Renault che sarebbe scaduto fra un anno e incassato il nodella Mercedes, la scuderia austriaca sperava che fosse laFerrari a fornirle i motori per il 2016 ma, secondo il tedesco"Auto, Motor und Sport", la trattativa con Maranello si sarebbearenata: la Ferrari si sarebbe mostrata disponibile a venire insoccorso della Toro Rosso - a cui fornirebbe le stesse powerunit destinate a Sauber e Haas - ma non della Red Bull. "Cisono tante trattative in corso, non c'e' niente di definitivo",ha provato a minimizzare ai microfoni di Sky Sports ChristianHorner, team principal della Red Bull, ma la scuderia di MiltonKeynes e' sempre piu' con le spalle al muro visto che nemmenola Honda, che ha un'esclusiva con la McLaren, e' una pistapercorribile. A questo punto, insomma, Red Bull e Toro Rossopotrebbero uscire di scena. "Ma non credo sia giusto far sembrare che siamo noi icolpevoli del loro ritiro - tuona da Sochi il team principaldella Ferrari, Maurizio Arrivabene, parlando con i mediabrasiliani - Non e' cosi'. Abbiamo ora un programma abbastanzarigido di tutto quello che faremo e cambiare il nostroprogramma di sviluppo della nuova power unit e di conseguenzaanche la sua produzione per fare da fornitore a un'altrascuderia significherebbe cambiare tutto quello che abbiamopianificato fino ad ora. Abbiamo gia' Sauber e Haas a cuipensare per il 2016". Arrivabene si dice "convinto che Horner eMarko erano sicuri di correre col motore Mercedes nel 2016,tanto che hanno rotto non solo con Renault ma anche conInfiniti e Total". Ma quando, in occasione del Gran premiod'Italia, la Mercedes si e' tirata indietro, "solo allora sonovenuti a cercarci. Se ci avessero chiesto la nostra power unita giugno, per esempio, ci sarebbe stato tempo per modificare inostri studi. Ma sono venuti a parlare con noi solo dopo Monza.Abbiamo un progetto per un nuovo motore, ci abbiamo lavorato, eabbiamo un piano di sviluppo che andra' incontro alle nostrenecessita' e a quelle di Sauber e Haas. Per fornire una quartascuderia avremmo bisogno di ingegneri formati da noi perseguire l'uso di questi motori, come stiamo facendo con Saubere Manor oggi. E questi ingegneri non possono essere giovaniappena usciti dall'universita'. La Formula Uno e' diversa e inquesto momento non abbiamo il personale adatto a seguireun'altra squadra". E secondo Arrivabene, dietro il no dellaMercedes alla Red Bull ci sarebbero le stesse motivazioni.Sullafaccenda si e' espresso anche Bernie Ecclestone: "non possocostringere una squadra a fornire i motori a un'altra. Stocercando di convincere chi li produce sugli effetti beneficiche avrebbe per la Formula Uno la presenza della Red Bull. Sepero' Mateschitz non ha un motore per il 2016, lascera' ilcircus". A quel punto, pero', uscendo di scena Red Bull e ToroRosso, si aprirebbe lo spazio per una terza monoposto ascuderia. (AGI).