F. 1: Gp Gran Bretagna, Rosberg in gran spolvero ma Ferrari c'e'

(AGI) - Silverstone, 3 lug. - Nico Rosberg in gran spolvero.Dopo il weekend perfetto di Zeltweg, il tedesco della Mercedesindovina un venerdi' da urlo a Silverstone, e lanciaulteriormente il guanto di sfida a Lewis Hamilton padrone dicasa.Dopo aver soffiato il miglior tempo al compagno discuderia proprio negli ultimi minuti delle prime libere,Rosberg si e' ripetuto al pomeriggio, mettendo ulteriorepressione all'iridato e attuale leader del Mondiale (e' 10punti piu' su), che si e' dovuto accontentare del quarto tempodietro anche alle due Ferrari di Kimi Raikkonen e SebastianVettel. Se Rosberg ha dimostrato

(AGI) - Silverstone, 3 lug. - Nico Rosberg in gran spolvero.Dopo il weekend perfetto di Zeltweg, il tedesco della Mercedesindovina un venerdi' da urlo a Silverstone, e lanciaulteriormente il guanto di sfida a Lewis Hamilton padrone dicasa.Dopo aver soffiato il miglior tempo al compagno discuderia proprio negli ultimi minuti delle prime libere,Rosberg si e' ripetuto al pomeriggio, mettendo ulteriorepressione all'iridato e attuale leader del Mondiale (e' 10punti piu' su), che si e' dovuto accontentare del quarto tempodietro anche alle due Ferrari di Kimi Raikkonen e SebastianVettel. Se Rosberg ha dimostrato di essere in grande spolvero,anche le Rosse hanno fatto vedere che in Gran Bretagna possonodire la loro, con un distacco per entrambe al di sotto deiquattro decimi. Le terze libere e, ancora di piu', lequalifiche di domani emetteranno verdetti piu' precisi, ma ilnervosismo di Hamilton, trasmesso anche via radio al suo team,e' palpabile. Stamattina dietro alle Mercedes si e' creato ilvuoto: Rosberg in 1'34"274 ha preceduto di 70 millesimil'anglo-caraibico, lontanissimi tutti gli altri, a partire daMax Verstappen, terzo con la Toro Rosso a 1"256, quartoRaikkonen (+1"314), seguito dall'altra Toro Rosso di CarlosSainz mentre solo sesto tempo per Vettel a 1"465 di ritardo daRosberg. Altra musica invece nel pomeriggio, quando il caldo sie' accentuato, con le gomme medie il gap si e' assottigliato eallora le Ferrari hanno alzato ritmi e testa. Bene soprattuttoil finlandese (che non attraversa certo il miglior periododella sua carriera) sempre davanti a Vettel, che nel giorno incui festeggia i 28 anni si prende comunque un terzo postopomeridiano che fa ben sperare. (AGI).