F. 1: Ghosn, presto conoscerete nostre decisioni per il futuro

(AGI) - Londra, 28 giu. - Rimanere come fornitore dimotori, cerare nuovamente una propria scuderia o abbandonare laFormula 1. E' su queste tre ipotesi che i vertici di Renaultstanno lavorando. Lo ha chiarito Carlos Ghosn, AmministratoreDelegato dell'alleanza Renault-Nissan, nel corso di unaconferenza stampa tenuta a Londra prima del GP di Formula E, ilnuovo mondiale per monoposto elettriche della Fia. "Sara'sempre piu' forte l'impegno di Renault in Formula E neiprossimi anni" ha confermato il brasiliano che alle domande sulfuturo del marchio della losanga in F.1, ha aggiunto: "Nondovrete aspettare a lungo

(AGI) - Londra, 28 giu. - Rimanere come fornitore dimotori, cerare nuovamente una propria scuderia o abbandonare laFormula 1. E' su queste tre ipotesi che i vertici di Renaultstanno lavorando. Lo ha chiarito Carlos Ghosn, AmministratoreDelegato dell'alleanza Renault-Nissan, nel corso di unaconferenza stampa tenuta a Londra prima del GP di Formula E, ilnuovo mondiale per monoposto elettriche della Fia. "Sara'sempre piu' forte l'impegno di Renault in Formula E neiprossimi anni" ha confermato il brasiliano che alle domande sulfuturo del marchio della losanga in F.1, ha aggiunto: "Nondovrete aspettare a lungo un annuncio in merito. Tutto e'ancora da decidere e siamo aperti a tutte le possibilita':l'acquisizione di una squadra con il nostro nome, rimanere comepartner-fornitore di motori o lasciare il mondo dei Grand Prix"ha spiegato Carlos Ghosn. "Noi onoreremo i nostri contratti incorso con i diversi team di F.1 a cui siamo legati (Red Bull eToro Rosso, ndr). La F.1 offre una competizione interessante,ma per il futuro dobbiamo considerare diversi fattori. Prendoatto che in Formula Uno, ci si dimentica rapidamente dellevittorie, ma si fa presto a puntare il dito quando si perde!Questo e' un elemento che fa parte di una riflessione" haproseguito il Ceo di Renault-Nissan. "Poi la questione dellagovernance e la direzione che si intende dare alla F.1, unfattore troppo importante. Sappiamo quanto spendiamo, sappiamocome possiamo chiudere i nostri contratti di sponsorizzazione,dobbiamo avere una chiara visione della ridistribuzione deidiritti televisivi da parte degli organizzatori dei GranPremi". "Capisco che si puo' vincere o perdere e che questoriguarda il ritorno che ci si puo' aspettare e il nostroimpegno e gli investimenti che si stanno facendo. Ma la Renaulte' una squadra che ha contribuito, e per un lungo periodo ditempo, a garantire lo spettacolo in Formula 1 e questo e'qualcosa che potrebbe essere meglio preso in considerazione",afferma Ghosn. "Tutto il denaro che abbiamo messo nella F.1, lopotremmo spendere altrove se riteniamo che avra' piu' senso.Ripeto, abbiamo contratti a breve termine da onorera', ma peril lungo termine, la Renault deve ancora trovare il modo con ilquale continuare a contribuire allo spettacolo. Non ci vorra'molto tempo per decidere". (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it