Euro 2016: San Siro allagato, a rischio Italia-Croazia di domani

(AGI) - Milano, 15 nov. - Non si faranno a San Siro gliallenamenti di rifinitura di Croazia e Italia che domani siaffronteranno nell'incontro di qualificazione agli Europei del2016. Il campo dello stadio "Giuseppe Meazza" e' infatticompletamente allagato e quindi non consente alle squadre dipotersi allenare. Al momento non e' ancora stato comunicatodove e se le due squadre sosterranno la rifinitura. Alle 19.45e' confermata la conferenza stampa pre partita di Antonio Contee Gianluigi Buffon. Se il maltempo conmtinuera' a flagellareMilano sembra difficile che possa disputarsi la partita diqualificazione tra Italia e

(AGI) - Milano, 15 nov. - Non si faranno a San Siro gliallenamenti di rifinitura di Croazia e Italia che domani siaffronteranno nell'incontro di qualificazione agli Europei del2016. Il campo dello stadio "Giuseppe Meazza" e' infatticompletamente allagato e quindi non consente alle squadre dipotersi allenare. Al momento non e' ancora stato comunicatodove e se le due squadre sosterranno la rifinitura. Alle 19.45e' confermata la conferenza stampa pre partita di Antonio Contee Gianluigi Buffon. Se il maltempo conmtinuera' a flagellareMilano sembra difficile che possa disputarsi la partita diqualificazione tra Italia e Croazia. "Se il campo domani sara'nelle condizioni attuali, la gara sara' sicuramente posticipataperche' la palla non salta, sarebbe una partita di pallanuoto",ha detto il commissario tecnico della Nazionale croata, NikoKovac, nel corso della conferenza prepartita. San Siro e'infatti totalmente allagato a causa di un nubifragio che daieri si sta abbattendo su Milano. "Se invece le condizioni deltempo miglioreranno e le condizioni del campo dovessemigliorare, non saremo noi i favoriti - dice il ct croato -.L'Italia e' una squadra forte, mancheranno tre giocatoriimportantissimi, ma nessuna squadra che gioca a San Siro conl'Italia puo' essere favorita. Cercheremo di conquistare unpunto, magari la vittoria sarebbe l'ideale, ma sara'difficilissimo". Kovac ha anche espresso un suo giudizio suAntonio Conte: "Ha vinto tutto da giocatore e, da allenatore,ha vinto tre scudetti consecutivi. Posso solo fargli icomplimenti e rispettarlo. Per l'Italia sara' una partitaimportante, sara' motivatissima e gia' si potra' vedere la suamano. Il suo calcio non e' difensivo, le sue squadre creanomolte occasioni, anche se stanno molto attente alla fasedifensiva". Dario Srna, capitano della Croazia, a differenzadel suo commissario tecnico Niko Kovac, non vuole pensare chel'incontro di domani sia posticipato a causadell'impraticabilita' del campo. "Le previsioni del tempodicono che domani probabilmente le condizioni miglioreranno.Speriamo che non piova piu' e che il campo sia in buonecondizioni. Il campo pesante non favorirebbe nessuna delle duesquadre", ha spiegato. "E' sempre importante giocare control'Italia, anche se i tre punti sono importanti anche controMalta. Speriamo che domani sia una partita piacevole e chevinca il migliore". A proposito delle assenze italiane, Srna hacommentato "mancheranno elementi importanti, ma quella piu'grave sara' sicuramente quella di Pirlo. Sono certo che pero'Conte trovera' altri giocatori che potranno sostituirlo". .