Euro2016: Italia-Croazia 1-1, in gol Candreva e Perisic. Conte, "buona gara"

(AGI/ITALPRESS) - Milano, 16 nov. - Non arriva il poker, maConte mantiene l'imbattibilita'. Al Meazza finisce 1-1Italia-Croazia, sfida tra le due prime della

Euro2016: Italia-Croazia 1-1, in gol Candreva e Perisic. Conte, "buona gara"
(AGI/ITALPRESS) - Milano, 16 nov. - Non arriva il poker, maConte mantiene l'imbattibilita'. Al Meazza finisce 1-1Italia-Croazia, sfida tra le due prime della classe del gironeche proseguono a braccetto la loro marcia verso Euro2016. Altermine Antonio Conte, ai microfoni di Rai Sport, si e' dettosoddisfatto: "abbiamo fatto bene, la squadra ha dimostrato diaver voglia di fare. Dobbiamo crescere". All'inizio meglio icroati, anche se sono gli azzurri a passare in vantaggio conCandreva (11'), per poi subire l'immediato pareggio di Perisic(15') grazie anche a un errore di Buffon. Ottima la figurafatta dalla squadra di Kovac, pessima quella dei tifosi croatiche hanno lanciato petardi e fumogeni in campo, costringendol'arbitro a interrompere piu' volte la partita. L'Italiacercava il quarto successo nelle qualificazioni, si e' dovutaaccontentare di un pareggio, il primo della gestione Conte.L'ex tecnico della Juve deve rinunciare a tanti giocatori:Bonucci, Pirlo, ma anche Verratti, Ogbonna e Balotelli. Il ctschiera il "suo" 3-5-2 con Buffon tra i pali, in difesaDarmian, Ranocchia e Chiellini, a centrocampo De Sciglio ePasqual esterni, De Rossi (oggi alla 100esima presenza inazzurro) in regia, Marchisio e Candreva interni. La Croaziarisponde con il 4-2-3-1, Mandzukic e' l'unica punta, Modric ilfaro della squadra, mentre l'interista Kovacic va in panchina.Tantissimi i tifosi croati al Meazza (in tutto circa 65mila glispettatori) e la squadra di Kovac li scalda subito con unottimo approccio alla gara. Buffon dice no al destro di Rakitice sul corner successivo si oppone a Vida. Al 9' ci prova Modricdai 25 metri, Buffon blocca. Italia in difficolta', ma all'11',al primo tentativo gli azzurri passano: Zaza serve Candreva,gran destro dai 18 metri e palla in rete (primo gol inNazionale per il laziale). La replica croata e' immediata einfatti, dopo 4 minuti, Perisic si accentra dalla sinistra,entra in area e batte Buffon con un destro tutt'altro cheirresistibile. Brutto errore del capitano azzurro. Conte eKovac sono costretti a ricorrere ai primi cambi, il primo perdePasqual e fa entrare Soriano (al debutto), il croato inserisceKovacic per Modric. Gara equilibrata, ma dopo i primi 20 minutidi fuoco, il ritmo cala anche se al 46' la Croazia vavicinissima all'1-2: Buffon rischia in uscita su Mandzukic, lapalla arriva a Olic il cui colpo di testa viene respinto sullalinea da Ranocchia. Italia graziata, finisce 1-1 il primotempo, meglio i croati.In avvio di ripresa ci prova Zaza:sinistro da fuori area che Subasic blocca a terra. RispondeKovacic con un fortunoso rimpallo che Buffon blocca. E' laCroazia che fa la partita, Conte decide di giocarsi la carta ElShaarawy che rileva Immobile, ma il possesso palla e' semprebiancorosso e l'Italia e' costretta a chiudersi, con il soloZaza in attacco che poi fa spazio a Pelle'. Al 23' ci prova il"Faraone", di poco alta la sua conclusione. Pochi minuti dopo,all'ennesimo lancio di petardi e fumogeni da parte dei tifosicroati, l'olandese Kuipers e' stato costretto a interrompere lagara. Match sospeso per qualche minuto, al ritorno in campo,piu' vivace l'Italia, trascinata da El Shaarawy che ci provaaltre due volte. All'87' e' Perisic a graziare gli azzurri:largo il suo diagonale. Finisce 1-1, non una grande Italia,meglio la Croazia, ma le assenze azzurre si sono fatte sentiree il punto non e' da buttare. (AGI).