Euro2016: Conte, "in Francia con ambizione e senza paura"

(AGI) - Baku, 10 ott. - "Non mi sento solo, ho un bel gruppo dilavoro. Non ho avuto mai grandi appoggi dall'esterno, ma per mela cosa piu' importante e' il lavoro". Antonio Conte si gode ilprimo obiettivo centrato alla guida della Nazionale azzurra. Lasua Italia ha vinto 3-1 in Azerbaijan e staccato il pass perEuro2016 con un turno d'anticipo. Niente male, viste le tantedifficolta' e anche il tasso tecnico di un girone per nullamorbido. "Siamo contenti di aver ottenuto il pass con unagiornata di anticipo e in un girone in cui una

(AGI) - Baku, 10 ott. - "Non mi sento solo, ho un bel gruppo dilavoro. Non ho avuto mai grandi appoggi dall'esterno, ma per mela cosa piu' importante e' il lavoro". Antonio Conte si gode ilprimo obiettivo centrato alla guida della Nazionale azzurra. Lasua Italia ha vinto 3-1 in Azerbaijan e staccato il pass perEuro2016 con un turno d'anticipo. Niente male, viste le tantedifficolta' e anche il tasso tecnico di un girone per nullamorbido. "Siamo contenti di aver ottenuto il pass con unagiornata di anticipo e in un girone in cui una squadra come laCroazia rischia di andare agli spareggi - spiega il ct azzurroin conferenza stampa -, questo vuol dire che non tutto e'scontato.Sono contento di lavorare con ragazzi che mi seguono,non ho poco tempo e devo ottimizzare tutto". Si va in Francia e per Conte "non deve mancare l'ambizione.Ci saranno tante squadre attrezzate, ma non ci deve spaventare.Possiamo fare buone cose, non partiamo con i favori delpronostico, ma possiamo dare fastidio a tutti", assicura Conteche poi torna sulla gara di oggi: "mi sono piaciute tante cose,non era una gara semplice. L'abbiamo fatta diventare semplicecon un gioco offensivo e aggressivo, dispiace per il golsubito, ma abbiamo dimostrato carattere". Oggi Conte haschierato un 4-4-2, ma con due esterni di centrocampo moltooffensivi. "Amo giocare con 2 punte e 2 esterni offensivi, l'hofatto col Bari, mentre alla Juve non c'erano gli interpretigiusti, il mio e' un calcio offensivo e i 4 davanti devonocorrere". Conte chiede di essere giudicato "per il lavoro, ionon sono bravo nelle pubbliche relazioni". Martedi' la sfidacon la Norvegia "poi per 4 mesi non ci vedremo", sottolineaConte che non vuole parlare di soddisfazione personale dopoquesta qualificazione. "E' un primo passo per tutti noi, ilprimo obiettivo centrato. Ora andiamo agli Europei per rendereorgogliosi gli italiani, vogliamo fare una bella figura edesprimere un bel gioco. Voglio preparare una piccola macchinada guerra, spero di riuscirci". (AGI)