Cosa si sa finora del possibile passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus

I giornali spagnoli danno l'affare per fatto. Perez avrebbe accettato la proposta della Juve. A Torino bocche cucite, per ora 

Cosa si sa finora del possibile passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus

La voce sarebbe partita dall’Italia e confermata dai quotidiani spagnoli: il presidente del Real Madrid Florentino Perez avrebbe accettato un’offerta da 100 milioni di euro per Cristiano Ronaldo che il prossimo anno potrebbe giocare nella Juventus.

I rumors sono prima apparsi sul quotidiano As, poi dal Marca dà qualche dettaglio in più e dice di affare vicino. Da un lato i quotidiani spagnoli parlano di insistenti voci di mercato, poi rincarano la dose a metà giornata: “Cristiano Ronaldo giocherà nella Juventus". "In Spagna il trasferimento di CR7 a Torino è cosa data per certa. Florentino Perez avrebbe accettato l'offerta da 100 milioni dei bianconeri, nonostante la clausola rescissoria da un miliardo di euro prevista dal contratto del portoghese”, scrive La Repubblica.

 

Secondo quanto riportano i quotidiani spagnoli “tra le merengues e il calciatore, nelle settimane scorse, ci sarebbero stati degli incontri per portare a termine il divorzio dal club a una cifra "ragionevole", stimata in 200 milioni di euro [...] Una cessione che darà ancora più forza ai Blancos per sferrare l'assalto decisivo a Neymar, stella del Brasile e del Psg”. 

Cosa si sa finora del possibile passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus
 (Tuttosport)
 Il fotomontaggio di Tuttosport

Tuttosport ha già immaginato Ronaldo di bianconero vestito e apre il sito con un fotomontaggio che recita: “CR7 alla Juve” che darebbe oramai l’affare per fatto: “Conferme su conferme, la trattativa tra Cristiano Ronaldo e la Juventus va sempre più avanti. Stavolta la notizia (dell’anno) è rilanciata dal programma tv spagnolo ‘El Chringuito’: «Cristiano va via dal Real Madrid che accetterà l’offerta di 100 milioni della Juventus. Per il fuoriclasse portoghese è tempo di dire addio dopo aver vinto l’impossibile. Non va via per soldi perché il club gli ha offerto tutto ciò che aveva chiesto, è soltanto finito un ciclo. E lui è stato un grandissimo protagonista. Ora bisognerà preparare l’addio. Un addio all’altezza di Cristiano Ronaldo»”

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it