Tour 2016, a Sagan la seconda tappa e la maglia gialla

"Sorpreso per la vittoria, magnifico il giallo"

Cherbourg en Cotentin - Peter Sagan ha vinto oggi la seconda frazione del Tour de France 2016, la Saint Lo-Cherbourg en Cotentin, di 183 chilometri. Il ciclista slovacco della Tinkoff si è imposto con un'azione perfetta nell'ultimo chilometro. Il campione del mondo ha conquistato anche la maglia gialla di leader della corsa, strappandola al britannico Mark Cavendish (Dimension Data). Tutti appaiati al traguardo i big di questa Grande Boucle, ad eccezione dell'australiano Richie Porte (Bmc), che ha forato una ruota a 6 chilometri circa dall'arrivo, e dello spagnolo Alberto Contador (Tinkoff), coinvolto nuovamente in una caduta, per fortuna senza conseguenze gravi, giunto sofferente sotto il traguardo, con 47" di ritardo rispetto a Sagan.

"Sono molto sorpreso: non pensavo di aver conquistato la tappa quando ho passato il traguardo. Pensavo di aver vinto lo sprint per il terzo posto e che davanti al gruppo fossero giunti altri due ciclisti. Poi qualcuno mi ha detto che avevo vinto la frazione". Così, dopo il traguardo di oggi al Tour de France, lo slovacco Peter Sagan (Tinkoff). Per lui quinta vittoria alla Grande Boucle, prima maglia gialla della carriera e ritorno alla maglia verde (classifica a punti), indossata e vinta nelle ultime quattro edizioni della corsa francese. "Sono molto felice. Ho un grande team, che oggi ha fatto un lavoro straordinario, soprattutto con Roman Kreuziger. Quando ho iniziato lo sprint non mi sentivo benissimo, non avevo grandi sensazioni ma e' andata bene. La maglia gialla? E' magnifico: è la prima volta che la indosso", ha concluso il campione del mondo. (AGI)