Champions: Florenzi "inizio a capire importanza gol"

(AGI/ITALPRESS) - Roma, 17 set. - "Piano piano inizio acapirlo". Alessandro Florenzi risponde cosi', in un'intervistaa Roma Radio riportata da "romanews.eu", alla domanda secomincia a realizzare il fatto di aver segnato un gol gia'entrato nella storia della Champions League, uno dei piu' bellidi sempre che ha gia' scatenato paragoni con quelli realizzatiin passato da gente come Pele', Beckham, Maradona e cosi' via."L'idea iniziale era di darla a Edin perche' ti passano tantipensieri in testa mentre giochi e avevo rivisto il gol segnatoda lui contro il Siviglia - spiega Florenzi -. Poi

(AGI/ITALPRESS) - Roma, 17 set. - "Piano piano inizio acapirlo". Alessandro Florenzi risponde cosi', in un'intervistaa Roma Radio riportata da "romanews.eu", alla domanda secomincia a realizzare il fatto di aver segnato un gol gia'entrato nella storia della Champions League, uno dei piu' bellidi sempre che ha gia' scatenato paragoni con quelli realizzatiin passato da gente come Pele', Beckham, Maradona e cosi' via."L'idea iniziale era di darla a Edin perche' ti passano tantipensieri in testa mentre giochi e avevo rivisto il gol segnatoda lui contro il Siviglia - spiega Florenzi -. Poi pero' avevovisto che l'avevano chiuso bene e che il portiere si aspettavaun passaggio e ha fatto un passo in avanti, tutto questo pero'l'ho pensato in due secondi. E allora ho detto 'Sai che c'e'?Ci provo, al massimo la butto fuori e ci risistemiamo'". Invecee' andata bene. Ho capito che sarebbe potuta entrare quando TerStegen ha incominciato a correre, perche' se fosse andata fuorisarebbe andato piano. Poi ho incominciato a sentire gliapplausi, ma pensavo fossero perche' ci avevo provato". Nonsolo il gol, Florenzi ha giocato una grand egara e fermato uncerto Neymar. "Mentalmente la gara con il Barcellona l'hopreparata come una partita normale, senza sentirla troppo.Queste partite si preparano da sole, bastano un paio di oreprima dell'inizio per concentrarsi. Abbiamo fatto una grande dilavoro di concentrazione, non solo io ma tutta lasquadra.Questa squadra ha fato difensivamente una delle piu'belle partite degli ultimi anni, fermando l'attacco piu' fortedel mondo. Non e' stato facilissimo, ma con l'aiuto di tutti -dai tre davanti fino al centrocampo - e' stato piu' facile".(AGI).