Champions: Allegri, provato a vincere ma contava qualificazione

(AGI) - Torino, 9 dic. - "Giocare con l'Atletico e' moltocomplicato, difende molto bene e quindi i ragazzi sono statimolto bravi.Abbiamo rischiato nel primo tempo ma Buffon e'stato bravo a parare, noi nella ripresa abbiamo cercato divincere ma anche non rischiare di perdere perche' avremmocompromesso una qualificazione che i ragazzi meritavano". E'l'analisi di Massimiliano Allegri al termine diJuventus-Atletico Madrid, finita senza gol e con i bianconeriqualificati agli ottavi di Champions League da secondi delgirone. "Per affrontare certe squadre bisogna avereconsapevolezza - ha proseguito il tecnico bianconero - lasquadra e'

(AGI) - Torino, 9 dic. - "Giocare con l'Atletico e' moltocomplicato, difende molto bene e quindi i ragazzi sono statimolto bravi.Abbiamo rischiato nel primo tempo ma Buffon e'stato bravo a parare, noi nella ripresa abbiamo cercato divincere ma anche non rischiare di perdere perche' avremmocompromesso una qualificazione che i ragazzi meritavano". E'l'analisi di Massimiliano Allegri al termine diJuventus-Atletico Madrid, finita senza gol e con i bianconeriqualificati agli ottavi di Champions League da secondi delgirone. "Per affrontare certe squadre bisogna avereconsapevolezza - ha proseguito il tecnico bianconero - lasquadra e' molto migliorata sotto questo aspetto gia' dallaprima partita. Bisogna ancora migliorare, con queste grandisquadre ci sono momenti in cui devi difendere bene concederepoco. Loro lo fanno per gran parte della partita, lo fanno daquattro anni". Quanto alle preferenze per i sorteggi agliottavi, Allegri non si sbilancia: "Credo che Bayern, Real,Barcellona e Chelsea sono sopra tutti, con le altre ce lapossiamo giocare con chiunque. In Europa non e' facile farerisultato ma noi dobbiamo avere la consapevolezza di potercelagiocare. E la miglioreremo. Finora abbiamo giocato un belgirone e stasera devo ringraziare i ragazzi perche' mi hannoregalato un altro successo". "Fortunatamente - conclude - iragazzi, sia al Milan che alla Juve, mi hanno regalato questagioia. Se e' merito anche mio? L'allenatore un po' incide,soprattutto quando fa tanti danni...", ha concluso sorridendoAllegri.(AGI).