CALCIOSCOMMESSE: SIGNORI, "RICORSO IMMEDIATO"

(AGI/ITALPRESS) - Bologna, 22 ago. - Nel corso di unaconferenza stampa a Bologna, l'ex attaccante Beppe Signori,accompagnato dall'avvocato Alfonso De Amicis edall'investigatore Ugo Vittori, ha precisato i contenuti dellapropria difesa indicando un immediato ricorso al tribunale delConi in attesa di conoscere le motivazioni della sentenza anchedi secondo grado del tribunale sportivo. "Ho acquistato perdiverse migliaia di euro le intercettazioni a disposizionedella procura e in quella nella quale si evince che sarei ilcapo dell'organizzazione bolognese, lunga ben 15 minuti e56 secondi, si capisce esattamente che non si parla delsottoscritto. Per

(AGI/ITALPRESS) - Bologna, 22 ago. - Nel corso di unaconferenza stampa a Bologna, l'ex attaccante Beppe Signori,accompagnato dall'avvocato Alfonso De Amicis edall'investigatore Ugo Vittori, ha precisato i contenuti dellapropria difesa indicando un immediato ricorso al tribunale delConi in attesa di conoscere le motivazioni della sentenza anchedi secondo grado del tribunale sportivo. "Ho acquistato perdiverse migliaia di euro le intercettazioni a disposizionedella procura e in quella nella quale si evince che sarei ilcapo dell'organizzazione bolognese, lunga ben 15 minuti e56 secondi, si capisce esattamente che non si parla delsottoscritto. Per me le telefonate la Procura non le haascoltate - ha aggiunto l'ex calciatore della Lazio - ma se leavesse ascoltate sarebbe ancora piu' grave. Se mi accuserannodi altre cose oltre a quella delle scommesse legali che hoeffettuato per negligenza, non pensando di essere ancoratesserato, saro' io a consegnare i tesserini e ad abbandonareil mondo del calcio dopo trenta anni di attivita'. Midispiacerebbe molto ma sono orgoglioso di tutto quello che hofatto in questi anni. Se cosi' fosse il mio obiettivosuccessivo sarebbe quello di difendermi nel tribunale ordinarioper spiegare al tribunale sportivo il proprio errore". DeAmicis ha annunciato: "Faremo querela contro ignoti, per unamaldestra interpretazione delle telefonate". (AGI)Red/Eli