CALCIOSCOMMESSE: ABETE, "NON HO CATECHIZZATO PALAZZI"

(AGI) - Roma, 27 giu. - "La linea e' quella di fare uno sforzodi tipo organizzativo per dare luogo ad approfondimenticompatibili con il regolare inizio dei campionati". Lo ha dettoil presidente della Figc Giancarlo Abete, intervenuto a "Lapolitica nel pallone" su Gr Parlamento, circa il caso dicalcioscommese emerso a Cremona e su cui il procuratorefederale Stefano Palazzi comincera' la scaletta delle audizionia partire dal 4 luglio. "Non ho catechizzato Palazzi - haaggiunto Abete - perche' non rientra nella logica del rapportotra il presidente e il procuratore federale. La Procura, comee'

(AGI) - Roma, 27 giu. - "La linea e' quella di fare uno sforzodi tipo organizzativo per dare luogo ad approfondimenticompatibili con il regolare inizio dei campionati". Lo ha dettoil presidente della Figc Giancarlo Abete, intervenuto a "Lapolitica nel pallone" su Gr Parlamento, circa il caso dicalcioscommese emerso a Cremona e su cui il procuratorefederale Stefano Palazzi comincera' la scaletta delle audizionia partire dal 4 luglio. "Non ho catechizzato Palazzi - haaggiunto Abete - perche' non rientra nella logica del rapportotra il presidente e il procuratore federale. La Procura, comee' sempre stato e sempre sara', ha piena autonomia pero' anchequesta esperienza testimonia l'esigenza di strutturare inmaniera piu' forte l'ufficio della Procura federale, che ha unlavoro sempre piu' imponente utilizzando volontari. E' unufficio strategico per il mondo del calcio, il numero dipratiche ed interventi si e' ampliato ed occorre strutturarsiin maniera adeguata". (AGI).