Calciomercato: follie Mancity per Pogba; Kovacic verso Liverpool

(AGI) - Roma, 14 giu. - Il Manchester City e' disposto a tuttoper portarsi a casa Pogba: dall'Inghilterra arrivanoindiscrezioni clamorose, con i Citizens che sarebbero pronti aspendere complessivamente 155 milioni di sterline, poco piu' di214 milioni di euro, per il centrocampista francese: allaJuventus andrebbero 124 milioni di euro (i bianconeri nechiederebbero 100), in piu' il City offrirebbe al 22ennefrancese un quinquennale da 65 milioni di sterline, quasi 90milioni di euro. Numeri da capogiro. Le alternative? De Bruynedel Wolfsburg e Sterling del Liverpool. Dall'Italia all'Inghilterra, ecco il percorso che sembra inprocinto

(AGI) - Roma, 14 giu. - Il Manchester City e' disposto a tuttoper portarsi a casa Pogba: dall'Inghilterra arrivanoindiscrezioni clamorose, con i Citizens che sarebbero pronti aspendere complessivamente 155 milioni di sterline, poco piu' di214 milioni di euro, per il centrocampista francese: allaJuventus andrebbero 124 milioni di euro (i bianconeri nechiederebbero 100), in piu' il City offrirebbe al 22ennefrancese un quinquennale da 65 milioni di sterline, quasi 90milioni di euro. Numeri da capogiro. Le alternative? De Bruynedel Wolfsburg e Sterling del Liverpool. Dall'Italia all'Inghilterra, ecco il percorso che sembra inprocinto di fare - ma a cifre decisamente piu' contenute -anche Kovacic: in Croazia sono certi, l'Inter avrebbe trovatonella notte tra venerdi' e sabato l'accordo con il Liverpoolper cedere il giovane centrocampista. Nelle casse dell'Interentrerebbero subito 22,6 milioni di euro, piu' altri 2 milionidi bonus legati alle prestazioni di Kovacic con la maglia deiReds, dove - nei programmi del tecnico del Liverpool, Rodgers -andrebbe a sostituire Gerrard. Un altro sogno di Rodgers e'invece destinato a sfumare: Tevez - corteggiato da AtleticoMadrid, Boca Juniors e Psg - avrebbe risposto con un secco noalla proposta dei Reds, che gia' avevano provato a portarlo adAnfield Road nel 2013, ai tempi in cui l'Apache lascio' ilManchester City per approdare in bianconero. Rodgers e' ungrande ammiratore del 31enne centravanti argentino, ma questi -reduce da una stagione da 29 gol e valutato 15 milioni di eurodalla Juventus - non avrebbe alcuna intenzione di tornare inPremier League. In settimana, in ogni caso, l'Apache dovrebbesvelare il proprio futuro. Il Barcellona, intanto, 'batte' di nuovo la Juve. In paliostavolta non c'e' la Champions ma Gerson, nuovo enfant prodigedel calcio brasiliano. Machado, agente del 18ennecentrocampista del Fluminense, ha confermato che i blaugranahanno gia' sborsato 3 milioni di euro per assicurarsi unacorsia preferenziale per il giocatore e dal Brasile rivelanoche nei prossimi mesi Siemsen, il presidente del Fluminense cheha portato avanti la trattativa, e il Barcellona chiuderannol'operazione per 7 milioni di euro. L'arrivo di Gerson inblaugrana e' fissato per gennaio 2016, quando scadra' l'embargoFifa e il club catalano potra' tornare a tesserare calciatori.In casa Milan si lavora sottotraccia per arrivare a Ibrahimovic(domani Raiola volera' in Qatar per parlare con gli sceicchidel Psg), intanto Mihajlovic assicura che entro 15 giornidiventera' il nuovo allenatore mentre per Jackson Martinez "nonc'e' ancora nulla di deciso", spiega il suo procuratore. Ma inrealta' l'accordo e' gia' fatto, anche se il colombiano pareabbia atteso fino all'ultimo l'Atletico Madrid. A proposito dei'colchoneros', per Mandzukic la fila si allunga: l'attaccantecroato, accostato in questi giorni a Juventus, Zenit eManchester United, e' nel mirino del Wolfsburg, specie sedovesse andar via Dost. Immobile potrebbe tornare in Italia(Napoli, Roma e Lazio lo seguono), mentre Ciani dice addio allaLazio e cerca una sistemazione tra Grecia e Inghilterra. Fekir,eletto giovane dell'anno in Ligue 1 e seguito da vicinodall'Inter, non ha alcuna intenzione di lasciare il Lione.Podolski, dopo la non esaltante esperienza in prestito ainerazzurri nella seconda parte della passata stagione, potrebbefinire all'Everton. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it