Calcio: Zenga, complimenti alla squadra. Abbiamo personalita'

(AGI) - Genova, 4 ott. - "Faccio i miei complimenti ai mieiragazzi e penso che la gente oggi presente allo stadio si siamolto divertita. Nonostante il valore dell'Inter, ho visto unagrande squadra che ha giocato un ottimo calcio e che fino altrentesimo del secondo tempo ha cullato il sogno di battere lacapolista. Poi pero' siamo stati sfortunati sul gol subito ede' un vero peccato perche' Viviano e' stato impegnatoseriamente una sola volta durante l'arco dei novanta minuti digioco". Cosi' l'allenatore della Sampdoria, Walter Zenga, aimicrofoni di Mediaset Premium, dopo il pareggio

(AGI) - Genova, 4 ott. - "Faccio i miei complimenti ai mieiragazzi e penso che la gente oggi presente allo stadio si siamolto divertita. Nonostante il valore dell'Inter, ho visto unagrande squadra che ha giocato un ottimo calcio e che fino altrentesimo del secondo tempo ha cullato il sogno di battere lacapolista. Poi pero' siamo stati sfortunati sul gol subito ede' un vero peccato perche' Viviano e' stato impegnatoseriamente una sola volta durante l'arco dei novanta minuti digioco". Cosi' l'allenatore della Sampdoria, Walter Zenga, aimicrofoni di Mediaset Premium, dopo il pareggio casalingo per1-1 con l'Inter. "Noi siamo andati sul campo con grandedeterminazione mostrando una impronta di gioco ben definita cheha creato molti problemi ai nostri avversari - ha poicontinuato il mister blucerchiato - Abbiamo dimostrato grandepersonalita' e di poter giocare anche a tre davanti con Correa,che ha appena venti anni, che e' stato protagonista di unagrande partita, anche se ha sbagliato una occasione offensivamolto importante". L'ex tecnico di Catania e Palermo poi risponde cosi' a chigli chiede se la Sampdoria ha ancora margini di miglioramento."Dobbiamo lavorare profondamente nella gestione del gioco enella lettura delle occasioni che vengono a crearsi durantel'intera gara, se penso all'occasione sbagliata da Muriel ilrammarico sale molto. Purtroppo, il gol subito nasce da unasituazione poca fortunata che ci ha tagliato le gambe. Comunquesono contento cosi' perche' abbiamo giocato una bella partitaprovando anche a vincerla imponendo un certo ritmo". Infine,Zenga spiega anche la scelta del 4-3-3, modulo schierato per laprima volta in campionato. "Abbiamo impostato la partitadall'inizio con il 4-3-3 per mettere in difficolta' laretroguardia nerazzurra sfruttando la corsa di Correa e legiocate in velocita' di Eder e credo che i risultati vistisiano piu' che buoni". (AGI).