Calcio: Verona. Mandorlini, col Napoli voglio punti

(AGI) - Verona, 14 mar. - "Magari dovremo essere sporchi,brutti e cattivi, ma dovremo essere essenziali per cercarepunti". Cosi' il tecnico dell'Hellas, Andrea Mandorlini, allavigilia del match interno contro il Napoli di Rafa Benitez. Unapartita sempre molto attesa dalla tifoseria gialloblu', maanche da quella azzurra. "Siamo contenti che ci sara' tantagente al Bentegodi. Non e' una partita particolare perche'affrontiamo il Napoli, ma perche' dobbiamo fare punti. Al dila' delle propagande, noi dobbiamo pensare alla partita che e'molto sentita - spiega Mandorlini - ma che ha la stessaimportanza che deve avere

(AGI) - Verona, 14 mar. - "Magari dovremo essere sporchi,brutti e cattivi, ma dovremo essere essenziali per cercarepunti". Cosi' il tecnico dell'Hellas, Andrea Mandorlini, allavigilia del match interno contro il Napoli di Rafa Benitez. Unapartita sempre molto attesa dalla tifoseria gialloblu', maanche da quella azzurra. "Siamo contenti che ci sara' tantagente al Bentegodi. Non e' una partita particolare perche'affrontiamo il Napoli, ma perche' dobbiamo fare punti. Al dila' delle propagande, noi dobbiamo pensare alla partita che e'molto sentita - spiega Mandorlini - ma che ha la stessaimportanza che deve avere quella con il Cagliari. Ci vuolegrande attenzione e grande umilta'. Adesso il Napoli vale quasiil secondo posto, loro hanno fatto bene giovedi' in EuropaLeague: ci saranno tante difficolta' e noi dobbiamo stareconcentrati. Affrontiamo una squadra che ha nel settoreoffensivo le sue migliori qualita'. Negli spazi ti fa male,anche nello stretto e nel chiuso, hanno grandi abilita' egrandi interpreti. Dobbiamo concedere pochissimo". Il Verona non batte il Napoli da 14 anni. "Al di la' deinumeri e delle cabale noi dobbiamo pensare alla partita. Laspinta dei nostri tifosi si e' sentita anche giovedi', citengono come noi e dovremo fare qualsiasi cosa per portare acasa punti. Io devo trasmettere questa convinzione ai ragazzi,contro chiunque bisogna tirare fuori la migliore prestazione".Grandi elogi per Benitez. "E' l'allenatore che ha riportatovittorie in questa societa', ha fatto la storia di tanti club,forse non all'Inter, ma e' un grandissimo allenatore".Il Veronae' in un buon momento di forma. "La cosa piu' importante e' ilmiglioramento della nostra classifica. L'aspetto psicologico e'fondamentale per allenarti bene, ma dovremo avere sempre ilcoltello fra i denti". Per quanto riguarda la formazione,Mandorlini dice: "Obbadi? E' importante il recupero di tutti igiocatori, lui ci da' delle soluzioni di gioco diverse. AncheCampanharo e Greco si stanno allenando bene, adesso colrecupero di questi giocatori ci sono tante alternative eabbiamo tante soluzioni di gioco. Abbiamo recuperato anche RafaMarques, venerdi' si e' allenato con la squadra, pensavamofosse una cosa piu' grave, ma per fortuna non e' cosi'. Ha unproblema Martic, Valoti invece si e' allenato con la squadra.Il portiere? Gioca Benussi, sta facendo bene. Rafa statornando, si sta preparando e vedremo quando sara' il momento".Sara' un partita particolare anche per il ritorno di Jorginho aVerona. "Siamo contenti, sara' bello vederlo e riabbracciarlo.Giovedi' in Coppa ha fatto una buona partita, gli faro' icomplimenti. E' un figlio che ritorna", conclude Mandorlini.(AGI).