Calcio: Verona batte Palermo 2-1, decide il gol dell'ex Toni

(AGI) - Roma, 15 set. - Nel posticipo del Bentegodi, il Veronabatte il Palermo, 2-1, grazie al gol decisivo dell'ex rosaneroLuca Toni. I palermitani si erano portati in vantaggio conVazquez e gli scaligeri hanno rimontato grazie alla grinta ealla determinazione del suo centravanti, che segna il rigoredel pareggio. Nella ripresa il Palermo si arrende perun'autorete di Pisano. Il Palermo, che per gran parte del posticipo contro ilVerona aveva mostrato un calcio piu' brillante, commette unimperdonabile errore nel finale di gara che gli valgono i trepunti in palio. Sono infatti gli scaligeri

(AGI) - Roma, 15 set. - Nel posticipo del Bentegodi, il Veronabatte il Palermo, 2-1, grazie al gol decisivo dell'ex rosaneroLuca Toni. I palermitani si erano portati in vantaggio conVazquez e gli scaligeri hanno rimontato grazie alla grinta ealla determinazione del suo centravanti, che segna il rigoredel pareggio. Nella ripresa il Palermo si arrende perun'autorete di Pisano. Il Palermo, che per gran parte del posticipo contro ilVerona aveva mostrato un calcio piu' brillante, commette unimperdonabile errore nel finale di gara che gli valgono i trepunti in palio. Sono infatti gli scaligeri ad aggiudicarsi il"monday night" della seconda giornata di campionato, con ilpunteggio di 2 a 1 che permette alla squadra di Mandorlini diportarsi al secondo posto in classifica a quota quattro punti.Al Bentegodi il match si apre all'insegna dell'attendismo, conle due formazioni che si studiano, ben attente a non esporsieccessivamente. Il primo tiro in porta, dopo una decina diminuti e' rosanero, con Dybala che fa partire un bel bolide dalontano, ma Rafael para in due tempi. Al quarto d'oraall'improvviso l'incontro si infiamma: bella apertura diVazquez sulla destra dove c'e' Pisano che mette al centro unpallone interessantissimo; uscita difettosa di Rafael e da duepassi l'argentino Franco Vazquez non puo' sbagliare. Lareazione del Verona e' immediata con Juanito Gomez che siguadagna una buona chance, ma il suo destro al volo e' troppoalto. Ci prova anche il greco Moras di testa a botta sicura, maSorrentino e' bravissimo a deviare in calcio d'angolo. Lapressione degli scaligeri trova uno sbocco nel finale del primotempo, quando sugli sviluppi di un calcio d'angolo lo slovenoAndelkovic trattiene piuttosto vistosamente Luca Toni. Rocchidi Firenze fischia il penalty, che l'attaccante emiliano nonfallisce. Nella ripresa le due squadre riprendono al piccolotrotto, commettendo numerosi errori e dando vita ad una bruttafase di gioco. Si sveglia per primo il Palermo al 12', con unabella palla di Vazquez per Barreto, il quale prova asorprendere Rafael con un colpo di tacco, ma questa volta ilportiere argentino risponde bene. Sugli sviluppi dell'azione ilpallone finisce ad Hallfredsson che invece di spazzare servenuovamente Barreto, ma il palermitano a sua volta sbaglia. E'quindi il turno del Verona, con Toni che in contropiede entrain area e battendo sullo scatto Andelkovic si porta di fronte aSorrentino e cade a terra. Forse c'e' un contatto con undifensore rosanero, ma per l'arbitro e' tutto regolare. NelPalermo e' sicuramente Dybala il giocatore piu' talentuoso ede' infatti proprio lui che prova un tiro da posizioneimpossibile al e per poco al 68' non trova un grandissimo gol.Nel suo momento migliore pero', il Palermo subisce il goaldecisivoco. Eros Pisano anticipa Vazquez, ma non si capisce conSorrentino in uscita. Il difensore rosanero poi scivolaclamorosamente favorendo l'intervento di Juanito Gomez, ilquale si avventa sul pallone insieme a Pisano e la pallafinisce al di la' della linea di porta, toccata prima dientrare proprio dal giocatore palermitano. Il Palermo prova areagire con Dybala, ma e' nuovamente il Verona a sfiorare larete con il Palermo tutto proiettato in avanti alla ricerca delpareggio, ma la volata di Nico Lopez si infrange sui piedi diSorrentino in uscita. (AGI).